Tu sei qui
Home > Cronaca e Attualità > Agrigento > Canicattì,Comitato 2021 denuncia: disastro all’ufficio Tecnico. Ed al presidente provinciale degli architetti Cimino dice: almeno lei non ci prenda per i fondelli.(foto)

Canicattì,Comitato 2021 denuncia: disastro all’ufficio Tecnico. Ed al presidente provinciale degli architetti Cimino dice: almeno lei non ci prenda per i fondelli.(foto)

Sig. Presidente ci permetta fare alcune considerazioni sull’incontro avvenuto giorno 4 febbraio 2020 presso il Comune di Canicattì, bisogna subito dire che tale incontro sembra essere stato più una passerella che un vero incontro operativo infatti non si è intravisto nessun rappresentante della burocrazia, il fatto risulta molto comprensibile.

Si legge che nell’incontro sono stati affrontati i tempi della valorizzazione del centro storico e i problemi dell’Ufficio tecnico.

Questo Comitato Civico 2021 immagina che la S.V. non ha avuto modo di farsi un giro per la Città e di parlare con i tecnici che operano nella stessa,  risulterebbe distonico il suo incontro con l’Assessora.

Il centro storico che tanto fa infiammare l’Assessore, La città ha un centro storico straordinario forse un dei più belli della provincia : la zona dei palazzi nobiliari è di pregiatissimo interesse storico culturale, l’alternanza storica del barocco con la linearità dell’architettura Spagnola e araba , quindi l’incontro di diverse tipologie di interventi edilizi che rendono ricco di storia il sito , svaniscono davanti alla NULLITA’ della presenza dell’Amministrazione Comunale: quali interventi sono stati fatti? che cosa è cambiato da quando l’Assessora è stata nominata ?  risposta netta  “NULLA”, al contrario e peggiorato tutto: le strade piene di buche, erbacce e rifiuti ovunque : non sono stati fatti recuperi edilizi, non è stato finanziato alcun progetto di restauro, non sono state recuperate le bellezze storiche,   non sono stati mai convocati i proprietari dei palazzi nobiliari, che si stanno perdendo, non esistono progetti per l’acquisizione e/o la tutela del patrimonio storico, non sono mai stati valorizzate le residenze degli uomini illustri vedi la casa natale di Sciascia, l’inventore della fototerapia.

Non esiste un progetto o un programma per favorire il ripopolamento del centro storico, cosa che sta avvenendo ovunque tranne a Canicattì. L’iniziativa della Case ad un euro direbbe un noto giornalista tutta “fuffa”.

In tutto il centro storico non esiste una sola strada integra ed in buona parte ridotto a discarica a cielo aperto , vedi foto allegate. UNA VERA VERGOGNA.

Ci permettiamo ricordare che l’Amministrazione del Sindaco Corbo aveva creato un museo “ il museo dell’antica civiltà”  che è stato distrutto da questa Amministrazione Comunale, L’Assessora Corbo parla di rivalutazione del centro storico, pura ipocrisia, Lei che annuisce Sig. Presidente , comprendiamo la Sua giovane età e la sua inesperienza, ma il limite è nella normale decenza.

Senza parlare della zona del castello, degli scavi archeologici e  della famosa villa Firriato, che è stata distrutta e giornalmente viene saccheggiata nella totale indifferenza dell’Architetto -Assessora.

Potremmo continuare a lungo ma preferiamo fermarci. Ormai Sig. Presidente la realtà è nuda siamo davanti alla disfatta.

INSOMMA NON E’ STATO CONDOTTO NESSUN TIPO DI INTERVENTO NEANCHE A LIVELLO PROGETTUALE, SIG. PRESIDENTE DI COSA HA PARLATO CON L’ASSESSORA: DI INUTILI ILLUSIONI IN UN CONTESTO SURREALE – ANCHE LEI DEVE PROVARE UN PO’ DI VERGOGNA.

Parliamo di edilizia privata : Sig. Presidente ha avuto modo di parlare con i tecnici anche iscritti all’albo che Lei rappresenta ? pensiamo proprio di no: l’Ufficio tecnico è stato distrutto dai vari interventi di  disorganizzazione condotti dall’Architetto – Assessora: un ufficio ridotto a brandelli , infreddolito , fermo, indebolito dalla continua litigiosità interna, ingessato dalla inesistenza di un adeguato Dirigente Delegato, dove non si concretizza più nessuna pratica, dove gli scontri con i tecnici e i cittadini non si contano più;  Questo ha portato  alla totale paralisi dell’attività edilizia della Città.

L’assessora non si è nemmeno occupata di riscuotere tutto il sospeso , fatto che verrà segnalato alla Corte dei Conti.

Sig. Presidente si ponga la seguente domanda: perché un ufficio che nell’anno 2018 godeva della fiducia di tuti i tecnici , degli imprenditori edili, di tutte le imprese e di tutti i cittadini che ha avuto risultati inimmaginabili e comunque superiori a quanto si era mai verificato in città,  è stato distrutto dall’Assessora ?  può essere che dava fastidio il fatto che tutte le pratiche venivano istruite a vista ?

Ora l’assessora vuole “intervenire” Noi al suo posto Sig. Presidente  qualche perplessità ci sovverrebbe.

Questo Comitato  ha sentito gli umori dei tecnici , non si riportano le affermazioni fatte contro di Lei e contro l’Architetto-Assessora per motivi di decenza  e per rispetto dell’essere l’assessora una donna , ma le assicuriamo che sono stati utilizzati ogni sorta di epiteti .

Comunque resta una indecenza il fatto che un Architetto che continua a svolgere la sua attività rivesta la carica di Assessora. Lei Sig. Presidente si dovrebbe occupare di questo ecco perché gli epiteti.

Vogliamo parlare delle strade esterne, si faccia un giro nelle contrade: c.da Calice, c.da pidocchio, C.da Gulfi, C.da Andolina, C.da Acci , C.da Montagna, c.da Vecchia Dama, C.da Firriato ,C.da Scala ,C.da Buccheri, C.da Sanfilippo, c.da Corrige, c.da Rinazzi, c.da Fabrizio ,c.da Giuliana, c.da Caizza, ecc.. ecc.. si renderà conto del disastro.

Sig. Presidente  avete parlato  di aria fritta, si sperava che Lei prendesse una posizione a favore dei tecnici della Città  ,  invece si trova ad essere connivente con il DISASTRO ASSOLUTO ,Siamo in una Città annichilita culturalmente e violentata nelle sue bellezze storiche.(guardi le foto allegate )

Lei GIOVANE architetto Viene per sostenere le ragioni del suo popolo che non lavora e viene fatto diventare la cortina di parasole di una condizione indecente del territorio.

Pubblicità Lirenas Gas

Ultime news

Su