Tu sei qui
Home > Rubriche > Oltre la provincia > Hashish, crack e cocaina, due arresti (uno è agrigentino)

Hashish, crack e cocaina, due arresti (uno è agrigentino)

Un agrigentino e un palermitano sono stati arrestati dai carabinieri nel corso di un blitz antidroga, nel quartiere Brancaccio, a Palermo. Le manette ai polsi sono scattate per Luigi Montana, 55enne, di Caltabellotta, e Michele Chiappone, 48enne, di Cerda. Per entrambi l’accusa è di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. I militari dell’Arma hanno notato movimenti sospetti, decidendo di fermare un’autovettura guidata da Chiappone. Durante la perquisizione del veicolo, il cane Ron ha segnalato la presenza di droga nascosta in un vano del portabagagli. Durante la perquisizione rinvenuti 5 panetti di hashish del peso complessivo di 500 grammi circa.

Addosso l’uomo aveva 1.900 euro in banconote di vario taglio, presumibilmente frutto dell’attività di spaccio. Durante i successivi controlli effettuati sul posto, i carabinieri hanno notato una persona che alla loro vista, ha tentato di fuggire e di disfarsi lungo il tragitto di una busta in plastica. Dopo un breve inseguimento, l’uomo è stato bloccato ed identificato. I militari hanno recuperato, quindi, la busta di plastica abbandonata dall’agrigentino Luigi Montana. All’interno c’erano 32 grammi circa di hashish, 20 grammi circa di cocaina, 3,5 grammi circa di crack, un bilancino di precisione, vario materiale per il confezionamento e 565 euro, ritenuti provento dell’illecita attività.

Le sostanze stupefacenti, il denaro e l’autovettura sono stati sequestrati. I due arresti sono stati convalidati con riti direttissimi dall’Autorità Giudiziaria, che ha disposto la misura della custodia cautelare in carcere per Chiappone, e gli arresti domiciliari per Montana.

 

Pubblicità Lirenas Gas

Ultime news

Su