Tu sei qui
Home > Cronaca e Attualità > Agrigento > Morte di empedoclino, 4 medici a giudizio

Morte di empedoclino, 4 medici a giudizio

Il Gup del Tribunale di Agrigento, Francesco Provenzano, ha accolto parzialmente la richiesta di archiviazione della Procura della Repubblica, alla quale si erano opposti i familiari di Michele Di Stefano, di Porto Empedocle, morto a 69 anni, il 26 giugno del 2016, dopo essere stato investito da un’autovettura. Il decesso dell’uomo sarebbe sopraggiunto a causa di un’emorragia intestinale non diagnosticata. Quattro ortopedici in servizio all’ospedale “San Giovanni di Dio” andranno a processo ma, al tempo stesso, è stata disposta l’archiviazione di altri sei sanitari.

La richiesta di rinvio a giudizio, con l’accusa di omicidio colposo, dovrà essere formulata nei confronti di Santo Rapisarda, Giuseppe Tulumello, Giovanna Callea, e Salvatore Pinella. Archiviata la posizione di altri 6 medici in servizio fra pronto soccorso e terapia intensiva. Si tratta di Massimiliano Biondolillo, Giuseppe Pappalardo, Alfonso Principato, Salvatore Graci, Maria Rosaria Alinovi e Lucia Monforte. L’indagine per la morte dell’empedoclino, deceduto in ospedale dopo dieci giorni di ricovero, fu aperta dalla Procura della Repubblica, dopo le denunce presentate dai familiari della vittima.

Pubblicità Lirenas Gas

Articoli Simili

Su