Tu sei qui
Home > Cronaca e Attualità > Canicattì > Abuso d’ufficio: rinviati a giudizio sindaco di Canicattì e suo predecessore

Abuso d’ufficio: rinviati a giudizio sindaco di Canicattì e suo predecessore

Il sindaco di Canicattì, Ettore Di Ventura, e il suo predecessore Vincenzo Corbo sono stati rinviati a giudizio dal gup del tribunale di Agrigento Luisa Turco per abuso d’ufficio. Accolta la richiesta del procuratore aggiunto Salvatore Vella.

I due avrebbero avallato il trasferimento di una dipendente in un altro ente, consentendole di guadagnare uno stipendio più alto, a svantaggio dell’altra impiegata comunale rimasta ad affrontare un maggiore carico di lavoro con la stessa retribuzione.

La prima udienza del dibattimento a carico di Di Ventura e Corbo, difesi dagli avvocati Raffaele Barra e Calogero Meli, è stata fissata per il 22 gennaio davanti ai giudici della seconda sezione penale presieduta da Wilma Angela Mazzara.

Pubblicità Lirenas Gas

Articoli Simili

Su