Tu sei qui
Home > Cronaca e Attualità > Agrigento > Ha rubato in un negozio servendosi della figlia, favarese rimessa in libertà con l’obbligo di firma

Ha rubato in un negozio servendosi della figlia, favarese rimessa in libertà con l’obbligo di firma

E’ stato convalidato l’arresto di Giuseppa Rizzuto, 45enne, di Favara, arrestata l’altro giorno con l’accusa di furto, dai poliziotti del Commissariato “Frontiera” di Porto Empedocle.

Lo ha deciso il giudice del Tribunale di Agrigento, Rosanna Croce, che ha rimesso in libertà la donna, applicandole la misura cautelare dell’obbligo di presentarsi tutti i giorni alla Polizia giudiziaria, per la firma. Il processo per direttissima continua il 12 dicembre.

La donna, secondo quanto hanno accertato i poliziotti, si sarebbe servita della figlia minorenne per rubare capi di abbigliamento e altri oggetti dal negozio cinese del centro commerciale “Le Rondini di Porto Empedocle”.

A dare l’allarme al 113 è stato uno dei dipendenti del negozio, aveva notato la favarese, mentre cercava di fare sparire alcuni capi di abbigliamento.

Pubblicità Lirenas Gas

Articoli Simili

Su