Tu sei qui
Home > Cronaca e Attualità > Agrigento > Polizia Belga in Italia per prelevare favarese, l’estradizione viene congelata

Polizia Belga in Italia per prelevare favarese, l’estradizione viene congelata

Era arrivata, nei giorni scorsi in Italia, addirittura una Squadra speciale della Polizia Belga, pronta a prelevare il trentaduenne favarese Mario Rizzo, dal mese di aprile scorso, collaboratore, le cui dichiarazioni alla Squadra Mobile di Agrigento, e alla Procura della Repubblica, hanno portato a fare luce sull’agguato al ristoratore empedoclino, Saverio Sacco, verificatosi il 28 aprile del 2017 a Liegi.

Ma i giudici della Corte di Appello, hanno preso atto dell’ordinanza di custodia cautelare e hanno disposto (per la seconda volta), lo slittamento della consegna alle autorità belghe. Da parte del Tribunale Italiano c’è il via libera all’estradizione, ma la consegna materiale del favarese è stata di fatto rinviata.

Il favarese prima deve saldare il suo debito con la giustizia italiana, anche se alla luce della collaborazione, la consegna potrebbe essere “congelata” a tempo indeterminato.

Rizzo, all’epoca in cui era evaso dal carcere di Favignana, si sarebbe rifugiato in Belgio, e avrebbe messo sopra alcune attività illecite. La polizia belga lo aveva scoperto a coltivare stupefacenti e poi, posto ai domiciliari, aveva rotto il braccialetto elettronico, fuggendo e facendo perdere le tracce.

Pubblicità Lirenas Gas

Articoli Simili

Su