Tu sei qui
Home > Cronaca e Attualità > Campobello di Licata > Campobello non dovrà portare i rifiuti all’estero dopo la diffida della Regione. Beccati ed ammoniti alcuni sporcaccioni.

Campobello non dovrà portare i rifiuti all’estero dopo la diffida della Regione. Beccati ed ammoniti alcuni sporcaccioni.

“Il comune di Campobello di Licata, non dovrà sottoscrivere nessun contratto con ditte che portano i rifiuti all’estero così come recita la diffida dell’assessorato regionale Energia e Rifiuti”. A rassicurare tutti è il sindaco Gianni Picone, che dopo avere ricevuto la lettera della Regione si è subito messo in contatto con l’assessorato di competenza spiegando che in paese è già partita la raccolta differenziata dei rifiuti da alcune settimane anche se a giugno il comune non ha raggiunto la quota del 30% che era stata imposta da Palermo. “Mi sono messo in contatto con l’assessorato-ha detto ieri Gianni Picone- spiegando questi passaggi e dalla Regione mi è stato risposto che l’ente nonostante la diffida non farà parte dei 140 comuni siciliani che dovranno sottoscrivere un contratto con una delle imprese che hanno manifestato la disponibilità a portare i rifiuti all’estero. Si tratta di enti che smaltiscono in discarica più del 70% dell’indifferenziato. Noi siamo in regola ed entro- conclude Picone- il 31 luglio ci opporremo motivandola a questa diffida”. Intanto, vanno avanti i controlli da parte dei vigili urbani di Campobello contro coloro che non effettuano la raccolta differenziata liberandosi dei rifiuti ai bordi delle strade dove un tempo vi erano i cassonetti. Ieri, sono stati sorpresi diversi cittadini di Campobello a liberarsi del pattume, il giorno prima erano state fermate due ragazze di Ravanusa e due stranieri residenti a Canicattì. Anche in questo caso per loro è scattata l’ammonizione ma da lunedì, invece, scatteranno le multe che giungeranno anche a 600 euro. I cittadini, inoltre, hanno iniziato a segnalare coloro i quali non espongono fuori le loro abitazioni i mastelli della differenziata, agevolando in questo modo gli agenti della polizia municipale. “Voglio ringraziare- ha aggiunto il sindaco Picone- tutti coloro che in questo stanno collaborando con l’amministrazione comunale. Mi scuso, anche per qualche intoppo che si è registrato in questi primi giorni per quanto riguarda il ritiro dei mastelli, considerato che gli operatori ecologici hanno omesso di svuotarli in alcune strade. Ma siamo agli inizi e stiamo lavorando per assicurare un servizio impeccabile per l’intera collettività- ha concluso il capo dell’amministrazione comunale”.

Pubblicità Lirenas Gas

Articoli Simili

Su