Tu sei qui
Home > Cronaca e Attualità > Agrigento > Project Team ed i 40 suoi ‘prodi’ nel 2° Rally Day Terre di Pirandello

Project Team ed i 40 suoi ‘prodi’ nel 2° Rally Day Terre di Pirandello

Imponente, da record, lo schieramento approntato dalla Scuderia Project Team in vista del 2° Rally Day Terre di Pirandello, altra competizione automobilistica ospite nei pressi di casa. Sono infatti ben 39, in totale, gli equipaggi schierati dal sodalizio agrigentino presieduto dal driver Luigi Bruccoleri nella kermesse promossa da Agrigento Rally e dalla società Tempo, in programma domenica sulla distanza di due prove speciali da ripetersi tre volte (in aggiunta allo “shakedown”) tra Favara (che ospita la partenza e l’arrivo del rally), Aragona ed Agrigento, con base logistica, svolgimento di verifiche tecnico-sportive, direzione di gara, riordini e parchi assistenza localizzati nell’autodromo Concordia, pista di casa della Project Team. Trentaquattro equipaggi con i colori del sodalizio agrigentino saranno attesi protagonisti tra le auto Moderne, mentre altri cinque si daranno battaglia in occasione del 1° Historic Rally Terre di Pirandello, abbinato alla sezione Moderna (il precedente limite numerico di iscritti, per quanto concerne la Scuderia Project Team, risaliva al Rally dei Templi dello scorso giugno, con 31 equipaggi).

Autentici scontri “fratricidi”, tra i tesserati della Project Team, tutti da applaudire, sono previsti nelle selettive classi N3 (con sei piloti), A6 (nove i presenti) ed N2, dove gli iscritti della compagine “nero-giallo fluo” saranno addirittura dieci. Qualche chance di successo nella classifica assoluta la nutre l’ambizioso agrigentino (di Santa Elisabetta) Davide Rizzo, pur all’esordio sulla prestante Citroen C2 Super 1600 assemblata dalla locale Albamotosport Racing Team, sulla quale prenderà posto il “navigato” copilota messinese Giovanni Barbaro. L’esperto rallysta trapanese Umberto Lunardi rientra in gara al “Terre di Pirandello” con la concreta speranza di rifarsi, dopo una Monte Erice dagli esiti non troppo brillanti. L’alfiere della Project Team (per l’occasione affiancato dal naviga locale Calogero Lombardo) avrà a disposizione la sua consueta Subaru Impreza Sti N12 di classe N4, rivista da cima a fondo. Pensa di ben figurare pure l’altro agrigentino (originario di Cattolica Eraclea) Pietro Mazza, ancora una volta con al fianco l’inseparabile messinese (di Santa Teresa Riva) Andrè Nigrì, a bordo della prestante Mitsubishi Lancer Evo X della Lb Tecnorally, in classe N4.

 

 

Pubblicità Lirenas Gas

Ultime news

Su