Tu sei qui
Home > Cronaca e Attualità > Agrigento > Lampedusa, il piano della Protezione Civile ha funzionato

Lampedusa, il piano della Protezione Civile ha funzionato

Bilancio positivo per l’Ufficio Provinciale di Protezione Civile del Libero Consorzio di Agrigento a Lampedusa in occasione del quarto anniversario del naufragio che costò la vita a 366 migranti. Il Gruppo coordinato dal funzionario responsabile Marzio Tuttolomondo ha supportato il Comune nella stesura del piano socio sanitario redatto in occasione dell’evento, e in particolare per il concerto di Claudio Baglioni e della Polizia di Stato. Nonostante il violento acquazzone abbia costretto gli organizzatori ad interrompere il concerto dopo una decina di brani, non si sono avuti problemi nella gestione dell’evento, che si è svolto nella massima sicurezza grazie alla collaborazione tra tutte le istituzioni (Polizia, Guardia di Finanza, Carabinieri, Capitaneria di porto, Vigili del Fuoco, Polizia locale) e all’indispensabile e prezioso supporto delle associazioni di volontariato attivate.
I funzionari del Libero Consorzio hanno accompagnato anche il Presidente del Senato Piero Grasso e la ministra dell’Istruzione Valeria Fedeli e i sopravvissuti alla tragedia del 3 ottobre presenti, sull’imbarcazione della capitaneria di porto.
Soddisfatto per il prezioso contributo di uomini e mezzi il Commissario Straordinario, Giuseppe Marino, che ha evidenziato come “ancora una volta, e nonostante le scarse risorse a disposizione, il Libero Consorzio di Agrigento sia riuscito ad assicurare un valido contributo nell’attuazione del piano di sicurezza in una importante manifestazione con presenza di un pubblico numeroso e di varie autorità”.
Pubblicità Lirenas Gas

Ultime news

Su