Tu sei qui
Home > Cronaca e Attualità > Canicattì > Canicattì, la Corte d’Appello conferma dissequestro beni all’imprenditore Vincenzo Leone

Canicattì, la Corte d’Appello conferma dissequestro beni all’imprenditore Vincenzo Leone

Canicattì, Confermata dalla Corte d’Appello di Palermo la sentenza del Tribunale di Agrigento, sul dissequestro di gran parte del patrimonio che era stato confiscato a Vincenzo Leone, 47 anni, di Canicattì. Il patrimonio  tra quote societarie e altri beni, sarebbe di 20 milioni di euro. L’imprenditore fu assolto in via definitiva in Appello, dopo sentenza di rinvio della Cassazione,  dopo essere rimasto coinvolto nell’inchiesta “Agorà”

Pubblicità Lirenas Gas

Ultime news

Su