Tu sei qui
Home > Secondo Piano > Promozione, il Canicattì avvicina il secondo posto. Battuto il Comiso. Pareggia il Licata

Promozione, il Canicattì avvicina il secondo posto. Battuto il Comiso. Pareggia il Licata

IMG-20160402-WA0048Nel giorno della festa promozione della Nissa che torna in Eccellenza, “festeggia” anche il Canicattì che avvicina il secondo posto occupato dal Licata, da questo pomeriggio distante solo un punto. Infatti mentre il Canicattì si è sbarazzato agevolmente del Comiso, battuto 4 – 1, il Licata è scivolato sulla trappola Casteltermini che ha imposto l’1 – 1 al “Dino Liotta”.

I ragazzi mettono subito in discesa la partita con Pirrotta che al 5′ sblocca il risultato con un gol da bomber di razza. Cross basso da destra, il centravanti biancorosso brucia sullo scatto il diretto marcatore e con un destro secco piega le mani di Daniele Gurrieri. Il Canicattì non rischia mai e costruisce diverse potenziali occasioni gol, la più pericolosa al 20′ con l’estremo difensore ospite che si supera su Falsone. Il copione si ripete al 41′ con Gurrieri che vola all’angolino per disinnescare la punizione violenta di Maggio mentre nell’ultima azione del primo tempo il sinistro di Settecase da fuori sibila alla destra del palo.

Anche nel secondo tempo il Canicattì scatta fortissimo dai blocchi e al 49′ Falsone di testa colpisce il palo. Quindi comincia lo show di Michele Settecase che in sette minuti regala due magie che valgono il 3 – 0. Al 51′ lascia partire un sinistro dai 25 metri che scavalca un Gurrieri impietrito nell’osservare la palombella magica. Al 58′ ne salta un paio in dribbling e da pochi passi gonfia nuovamente la rete.

Gurrieri nega la doppietta a Pirrotta, quindi ci provano Falsone e Tinnirello ma le attenzioni di giocatori e tifosi sono rivolte a Licata da dove intanto è arrivata la notizia del pareggio del Casteltermini.

Nella giornata delle magie all’84esimo regala una perla anche Mirco Gurrieri che realizza un eurogol dalla distanza applaudito dai tifosi presenti al “Carlotta Bordonaro”. Ma i padroni di casa ristabiliscono subito le distanze con Colley che slalomeggia e viene atterrato. Dal dischetto segna Falsone per il definitivo 4 – 1.

Al fischio finale i telefonini si indirizzano al “Dino Liotta” da dove arriva la conferma: il Licata ha pareggiato. E allora giocatori e tifosi possono festeggiare due volte perché il secondo posto adesso è distante solo un punto.

Galleria

Pubblicità Lirenas Gas

Ultime news

Su