Tu sei qui
Home > Costume e Società > 8 marzo, gli eventi in provincia di Agrigento

8 marzo, gli eventi in provincia di Agrigento

8-marzoDomani si celebra la Giornata della donna. In provincia di Agrigento sono diverse le iniziative promosse in occasione dell’appuntamento.

Loading...

Canicattì

Le artigiane dell’associazione Alab si raccontano. Appuntamento, dalle 15 alle 20,  nella sede di via Cattaneo, dove si terranno dei laboratori creativi di uncinetto, riuso, fimo e altro ancora.  Maria Lo Monaco invita la cittadinanza a partecipare numerosa. “Venite a vedere dal vivo come Carmela realizza una bambola, Arabele che dipinge, Luana, Annalisa e Rosanna che faranno delle bellissime collane. E poi Angela, Maria e Franca: queste sono le donne che si racconteranno attraverso le loro creazioni”.

Nei locali di Spazio Arte, in largo Aosta, dalle 17.30, l’associazione di solidarietà familiare “Le Quote Rosa” organizza il convegno sul tema “Donne Leader: Testimonianze di donne impegnate nel mondo delle professioni”.

Dopo i saluti della presidente Giusi Cutaia, interverranno Maria Ausilia Corsello, Dirigente Scolastico Istituto Comprensivo “Verga”, Eleonora Fazio,  Division Management, e Rita Fiorella, Ass. Economico Finanziario Commissariato di P.S.

“Abbiamo voluto – dichiara Giusi Cutaia – in occasione della Festa della donna presentare le testimonianze e l’esempio di donne che si sono distinte nelle professioni dimostrando  grazie alle loro capacità, alla loro abnegazione di  avere raggiunto dei lusinghieri traguardi e di essere quindi nella loro semplicità, umiltà e umanità Donne Leader  Come ogni anno sarà assegnato il premio “Memorial Dina Di Naro” ad una Signora distintasi per particolari meriti, che quest’anno è stata individuata in Domenica Carocciolo per le motivazioni che saranno esplicitate nel corso dell’incontro. Le donne di Canicattì e l’intera cittadinanza sono invitate a partecipare”.

Concluderà i lavori l’ex deputato regionale Giancarlo Granata.

A coordinare Ilenia Stincone.

Invece, è stato rinviato al 17 marzo prossimo il convegno sul tema “Il ruolo delle donne nella famiglia, nella scuola, nella società”, che era in programma  stasera dalle 18, al Palazzo Stella, a Canicattì.

L’iniziativa è promossa dalla sezione locale UCIIM, in collaborazione con l’amministrazione Corbo e la biblioteca comunale.

A relazionare saranno Carmen Campo, Mariella Pirovano e Gabriella Portalone.

Interverranno, tra gli altri,  l’assessore alla Cultura, Pubblica Istruzione Politiche Formative, Chiara Farruggio e don Massimiliano D’Auria, consulente ecclesiastico sezione UCIIM. Ad aprire e moderare i lavori sarà Angela Falletta, presidente dell’UCIIM di Canicattì.

I presenti saranno allietati da un intermezzo musicale a cura del soprano Daniela Carlino.

 

Campobello di Licata

Dalle 20, nell’auditorium del Centro Polivalente  l’associazione culturale canicattinese “La Compagnia del Tempo Relativo”, col patrocinio del Comune di Campobello di Licata, rappresenterà “Anima Mundi”. L’evento è organizzato dalla professoressa Carmela Burgio.

Attraverso la lettura di varie poesie sulla donna, accompagnate da musiche, canzoni e coreografie, “La Compagnia del Tempo Relativo”, con la regia di Lella Falzone, dedica una serata al valore, alla dignità e al rispetto delle donne, le anime del mondo, grazie alla loro particolare sensibilità e delicatezza.

Favara

L’8 marzo diventa momento solidale. Domani sarà allestito uno stand dalle 9 alle 13, presso la Piazzetta della Pace in viale Nenni, in cui tutti avranno la possibilità di donare indumenti ed accessori femminili usati in buone condizioni all’insegna della “Moda Solidale”.  L’a giornata dal tema  “La Solidarietà è Donna” è organizzata dall’Associazione Fabaria Donna, il Centro Donna George Sand, l’associazione Ad Maiora Onlus e l’Associazione Arcobaleno

Inoltre, sarà presentato “l’Atelier della Solidarietà” per la raccolta di indumenti per bambini dai 0 ai 6 anni che, a fine aprile, sarà proposto in modo permanente, all’interno dei locali del Consultorio Familiare G.Sand. Inoltre, la mattinata sarà arricchita dalla degustazione di dolci realizzati dalle mamme dei ragazzi di Ad Maiora, dalle mamme dei corsi pre-parto e dalle ragazze di Fabaria Donna con la creazione di un angolo di “Solidarity Cake”. Il momento sarà allietato dalle musiche e dalle poesie dell’Associazione Arcobaleno. La

Presidente dell’Associazione Fabaria Donna,  Giusy Sutera Sardo invita la cittadinanza “a condividere questi sani momenti di gioia e dolcezza”.

 

Agrigento

Al Circolo Empedocleo, in via Atenea, alle 20, il Piccolo teatro Pirandello di Rosamaria Montalbano, la Fidapa di Patrizia Pilato e lo stesso Circolo Empedocle di Giuseppe Adamo, presenteranno “…tu pensavi che anch’io fossi una che si possa dimenticare?” ,regia di Lia Rocco, con Marcella Lattuca, Annagrazia Montalbano., Rosamaria Montalbano.

Musiche arrangiate ed eseguite dal Maestro Angelo Sanfilippo. Visioni di Diego Romeo. Assistente alla regia Donatella Giannettino.

 

Cianciana

Nell’Auditorium “Falcone Borsellino” – Centro Sociale, a partire dalle 9, l’amministrazione comunale, la Questura di Agrigento e la Biblioteca Comunale “Paolo Borsellino” , dedicano questa giornata a tutte quelle Donne e Mamme che vivono l’esodo dell’immigrazione tra violenze, abusi e diritti civili negati, attraverso un meeting che coinvolgerà come pubblico gli alunni della Scuola Secondaria di primo grado “Alessandro Manzoni” Sezione di e l’Istituto Professionale Industria e Artigianato “Archimede” – Sede distaccata dell’IPIA “Lorenzo Panepinto” di Bivona.

Saranno presenti relatori che operano nel campo dell’immigrazione, con particolare riferimento alle donne ed ai minori, dei diritti civili e della solidarietà.

Dopo i saluti di Santo Alfano, Sindaco, Marilisa Cammarata, Assessore, Maria Rosaria Provenzano, Dirigente Scolastico,  Giovanna Bubello, Dirigente Scolastica, comincerà il dibattito.

A relazionare saranno Raffaele Zarbo, Dirigente Ufficio Scolastisco Regionale per la Sicilia, Provincia di Agrigento, Giorgia Butera, Sociologa, Scrittrice, Diritti Umani, Presidente Associazione Onlus “Mete” Palermo, Giovanni Giudice, Primo Dirigente Divisione Anticrimine Questura di Agrigento, Maria Volpe, Ispettore con competenza violenza sulle donne, stolking, minori, Questura di Agrigento.

Coordina i lavori Mario Ottavio Caramazza, Direttore Biblioteca Comunale “Paolo Borsellino”.

 

Sciacca 

“Donna e incanto”. È il titolo di una iniziativa patrocinata dall’assessorato alla Cultura che vede la pittrice Lucia Stefanetti autrice di una serie di quadri con al centro la donna.

Le opere sono esposte in diverse attività commerciali nel centro storico a partire da oggi e per una settimana, nelle vie Incisa e Roma, Corso Vittorio Emanuele e Piazza Matteotti. Sono realizzate con tecnica a grafite e pastello su tavola.

Lucia Stefanetti reinterpreta celebri dipinti come la Gioconda e la Dama con l’Ermellino di Leonardo Da Vinci, la Fornarina di Raffaello, la Simonetta di Piero di Cosimo, la Dama di Sebastiano del Piombo, reinterpretate dall’artista “con gli occhi chiusi in estasi”.

“Ringrazio ancora una volta Lucia Stefanetti – dichiara l’assessore Salvatore Monte – per aver messo a disposizione la sua arte a beneficio dello sviluppo culturale della nostra città. È sicuramente innovativo poter ammirare delle opere d’arte, con una passeggiata nel centro storico, disposte all’interno di diverse vetrine delle attività commerciali della nostra città. È una idea che potremmo riproporre nel periodo estivo”.

Questa iniziativa si aggiunge a quelle presentate oggi in conferenza stampa, in occasione della celebrazione dell’8 Marzo, dal sindaco Fabrizio Di Paola e dall’assessore alle Pari Opportunità, Maria Antonietta Testone, con la prossima realizzazione, tra l’altro, dei parcheggi rosa nelle scuole materne e elementari della città e l’istituzione del Comitato Unico di Garanzia per il contrasto di ogni forma di discriminazione nella pubblica amministrazione.

Articoli Simili

Loading...
Copy
Su