Tu sei qui
Home > Politica > Politica regionale > Finanziaria, Gaetano Cani annuncia: “Domani battaglia per il Cupa”

Finanziaria, Gaetano Cani annuncia: “Domani battaglia per il Cupa”

gaetano cani “Nonostante le difficoltà in cui versano le casse della Regione  siamo riusciti a trovare le risorse da destinare ai territori ed alle comunità locali”. Il deputato regionale dell’UDC, Gaetano Cani esprime soddisfazione per i lavori del Parlamento regionale che si avvia verso l’approvazione della Finanziaria, dopo una lunga maratona necessaria per analizzare tutti gli articoli della manovra presentata dal Governo Crocetta.

Tra gli emendamenti sostenuti dal deputato regionale canicattinese ci sono quello che destina 200 mila euro per il recupero della miniera Cozzo Disi, in territorio di Casteltermini, e la norma che consentirà il recupero ed il ritorno alla piena fruibilità del Palacongressi di Agrigento. “ Il primo emendamento, da me fortemente sostenuto, servirà per la messa in sicurezza delle aree sotterranee della miniera Cozzo Disi di Casteltermini e consentirà di valorizzare il sito nell’ottica della realizzazione di un distretto turistico minerario nelle aree della Valle dei Templi e della Valle dei Sicani”.

Il secondo emendamento, proposto dallo stesso Gaetano Cani insieme all’altro deputato agrigentino, Michele Cimino, prevede invece il pieno recupero del Palacongressi di Villaggio Mosè, ad Agrigento. “La norma – ha spiegato Cani – prevede il passaggio della gestione della struttura dall’assessorato regionale all’Economia all’Ente Parco Valle dei Templi. In questo modo sarà possibile riaprire il Palacongressi, chiuso da diversi anni, ed avviare il suo recupero per trasformarlo in polo di attrazione congressuale  a livello regionale”.

Grande soddisfazione è stata espressa anche per l’approvazione dell’articolo 8 che riguarda la norma sugli enti locali, tra cui i finanziamenti ai Comuni. In particolare è stato  dato il via libera al fondo per i Comuni che sarà di complessivi 390 milioni di euro, 50 dei quali saranno prelevati dal Fondo delle pensioni dei regionali. Altri 115 milioni arriveranno dai fondi Pac solo per spese di investimento. “Attraverso questa norma – ha spiegato Cani – arriverà una importante boccata d’ossigeno per i Comuni siciliani, e tra questi anche per quelli agrigentini,  anche loro alle prese con problemi di natura economica che mettono a rischio l’attività degli stessi enti”.

Intanto domani, quando l’ARS concluderà i lavori ed approverà la manovra,  Gaetano Cani si farà promotore di una iniziativa a sostegno del Cupa di Agrigento. “ Presenterò un emendamento – ha concluso Cani – affinchè possano essere assegnati dei fondi al Consorzio Universitario di Agrigento in modo da potenziare la struttura dando risposte concrete a tutti quegli studenti agrigentini il cui percorso universitario è  messo a rischio a causa delle nubi che hanno  avvolto nell’ultimo periodo il futuro dello stesso Cupa”.

 

Pubblicità Lirenas Gas

Ultime news

Su