Tu sei qui
Home > Cronaca e Attualità > Aragona, un defibrillatore per salvare vite nel ricordo di Letizia Curallo

Aragona, un defibrillatore per salvare vite nel ricordo di Letizia Curallo

defibrillatoreLunedì prossimo, alle 17:30, nell’Aula Consiliare di Aragona, sarà consegnato da Giuseppe Caramazza, ex assessore comunale, al sindaco Salvatore Parello un defibrillatore da collocare nell’infermeria del centro sportivo comunale.

 

Il dispositivo sarà donato da Giuseppe, Mariella ed Angelo Caramazza, rispettivamente marito e figli di Letizia Curallo, venuta a mancare dopo una lunga malattia lo scorso 28 luglio.

“A distanza di sei mesi – si legge in una nota diffusa dal gabinetto del sindaco – il dolore della perdita è ancora vivo ed incolmabile; superfluo ricordare che grande vuoto ha lasciato Letizia nella comunità di Aragona. Ma volendo ripartire proprio da questo vuoto, per onorare al meglio la memoria di una persona speciale, unica come era Letizia, la famiglia ha chiesto a parenti ed amici di contenere le spese “inutili” per fiori e corone ed è stato raccolto del denaro da destinare in un’opera che potesse ricordare al meglio quello che era Letizia: una persona altruista che non disdegnava di dedicare la sua vita agli altri”.

  

Il defibrillatore, portatile, di ultimissima generazione, sarà a disposizione delle strutture sportive comunali.

Pubblicità Lirenas Gas

Ultime news

Su