Vice Ministro Shepetitsky: L’internazionalizzazione della scienza e dell’istruzione superiore è necessaria

L’internazionalizzazione della scienza e dell’istruzione superiore è essenziale. Per ottenere i migliori risultati possibili nel campo della scienza e dell’istruzione, abbiamo bisogno della cooperazione, ha detto lunedì Andrzej Šyptycki, sottosegretario del Ministero della scienza e dell’istruzione superiore a Danzica.

Lunedì è iniziata presso l’Università di Medicina di Danzica la prima conferenza sull’internazionalizzazione dedicata all’istruzione superiore. Come affermano gli organizzatori, questo evento apre un’ampia discussione con la comunità accademica su come gestire saggiamente l’internazionalizzazione dell’istruzione nelle università polacche.

“L’internazionalizzazione dell’istruzione superiore polacca è un tema che interessa a tutti”, ha sottolineato Henrika Moschica-Dindis, sottosegretario agli Affari esteri, presente all’evento.

“Dal punto di vista del Ministero degli Affari Esteri, la questione importante è la qualità di questo processo e garantire che le persone che vogliono davvero studiare qui abbiano accesso in Polonia”, ha detto.

“Stiamo vivendo un dibattito che l’opinione pubblica ha definito ‘scandalo dei visti’. Uno dei suoi elementi è stato il flusso incontrollato di migranti verso la Polonia, tra cui devo ammettere che dal punto di vista polacco Dal nostro punto di vista, siamo preoccupati che il processo di internazionalizzazione delle università polacche sia stato accompagnato anche dal fatto che le persone che sono venute in Polonia per studiare effettivamente hanno studiato e non hanno considerato il visto Schengen come un mezzo di libertà di movimento all’interno del territorio della Repubblica della Polonia, ha aggiunto il viceministro.

Andrei Sheptyki, sottosegretario del Ministero della scienza e dell’istruzione superiore, ha sottolineato che l’internazionalizzazione della scienza e dell’istruzione superiore è necessaria.

“Per ottenere i migliori risultati nel campo della scienza e dell’istruzione, abbiamo bisogno di cooperazione. Dobbiamo attrarre docenti stranieri, inviare i nostri studenti in altri centri di ricerca, ma anche accettare studenti e dottorandi da altri paesi. Questo ci consente di sviluppare le nostre capacità”. Scienze e istruzione superiore, ma rafforza anche la posizione del nostro Paese come centro accademico e contribuisce a costruire la sua immagine + soft power + sulla scena internazionale”.

READ  I Neanderthal mangiavano gli elefanti. Il mammut del sud è nella lista

Il Preside dell’Università di Medicina di Danzica Prof. Marcin Grochala ha sottolineato che la Conferenza sull’Internazionalizzazione è un evento molto importante.

Ha detto: “Per l’istruzione superiore e la scienza, l’internazionalizzazione è naturale, perché la scienza per natura cerca la verità, e la verità è universale e non ha nazionalità o orientamento politico. Questa verità deve essere ricercata a livello globale”.

Gli organizzatori della prima Conferenza sull’Internazionalizzazione sono l’Agenzia Nazionale per lo Scambio Accademico (NAWA), il Forum degli Uffici per le Relazioni Internazionali (Forum of IROs) e l’Università di Medicina di Danzica (PAP).

La scienza in Polonia, Dariusz Sokolnik

dsuk/zan/

La Fondazione PAP consente la ristampa gratuita degli articoli dal sito web Nauka w Polsce, a condizione che ci informiate via e-mail una volta al mese sull’utilizzo del sito web e forniate la fonte dell’articolo. Sui portali e sui siti web si prega di includere il seguente link: Fonte: Naukawpolsce.pl, e nelle riviste, spiegazioni: Fonte: Nauka w Polsce – Naukawpolsce.pl. Il permesso di cui sopra non si applica a: informazioni della categoria “Mondo” ed eventuali fotografie e materiale video.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto