Vendetta della Bosnia ed Erzegovina sulla Polonia. Il capo del Ministero degli Affari Esteri ha inviato un messaggio

I ministri Stasza Koszarac, Srdzian Amidzić e Nenad Nešić hanno votato lunedì contro la decisione di consentire ai cittadini di Polonia, Slovenia e Romania di votare in BiH alle elezioni europee di domenica. Koszarac e Amidzić rappresentano il partito del presidente filorusso della Republika Srpska, Milorad Dodik, mentre il ministro della difesa della Bosnia-Erzegovina, Nesić, appartiene all’Alleanza democratica popolare serba, di cui è a capo.

Il motivo di tale decisione – come hanno spiegato i media bosniaci e il Ministero degli Affari Esteri – è che Polonia, Romania e Slovenia hanno votato a favore della risoluzione dell’ONU sul genocidio di Srebrenica, adottata a maggio. La risoluzione istituisce, tra l’altro: l’11 luglio come Giornata internazionale della memoria del genocidio, condannando la negazione del genocidio di Srebrenica come evento storico e la glorificazione dei suoi autori. Ad esso si sono opposti sia i politici serbi in Bosnia-Erzegovina che i funzionari della vicina Serbia.

Continuazione del materiale sotto il video

In una lettera indirizzata ai governi dei tre paesi dell’UE, il ministro degli Esteri della Bosnia-Erzegovina ha affermato che la decisione dei ministri “non è solo un attacco al diritto dei cittadini di votare nelle elezioni democratiche, ma anche un’espressione di intenti distruttivi. Dannosa per le relazioni bilaterali”. (BiH) con amici e partner importanti.”

READ  40 La migliore Set da basket del 2022 - Non acquistare una Set da basket finché non leggi QUESTO!

Mercoledì la redazione serba di Radio Free Europe – citando informazioni provenienti dalle ambasciate – ha riferito che, nonostante il divieto, le ambasciate polacca e romena domenica apriranno i seggi elettorali per i loro cittadini, mentre l’ambasciata slovena “sta ancora aspettando istruzioni da Lubiana”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto