Polemica sui finanziamenti UE per la produzione di munizioni Commenta Marcin Mastalerek

Per la produzione di munizioni non siamo riusciti a ottenere tanto denaro quanto gli ungheresi, perché abbiamo richiesto 11 milioni di euro. A volte ci si batte il petto – ha ammesso il capo del gabinetto presidenziale Marcin Mastalerek, riferendosi alla discussione sui fondi UE per la produzione di munizioni. Il giorno prima Mariusz Blaszczak, ex capo del Ministero della Difesa Nazionale, aveva criticato il governo polacco per altri motivi. L’Ungheria riceverà più finanziamenti della Polonia.

È stata presa la decisione di aumentare la capacità produttiva del settore della difesa europeo a 2 milioni di missili all'anno entro la fine del 2025. Attualmente, queste capacità sono stimate a più di 1 milione all’anno. Tra i beneficiari c'è un'azienda polacca – l'impianto Desamet della Polska Grupa Sprogeniawa – che riceverà dal pool circa 2,1 milioni di euro.

Oltre alla Polonia, i fondi andranno ad aziende di altri paesi dell’UE e della Norvegia, il cui elenco è stato pubblicato dalla Commissione europea. Ad esempio, le imprese tedesche riceveranno circa 85 milioni di euro, la norvegese 87,6 milioni di euro, l'ungherese 27 milioni di euro, la finlandese 32,5 milioni di euro, la francese 38 milioni di euro, la spagnola 23,8 milioni di euro e la svedese 19 milioni di euro.

Per saperne di più: Polemica sulle perdite milionarie nell'industria degli armamenti. Sikorsky è paradossale: teutonico traditore, malvagia Unione Europea

Sabato l’ex ministro della Difesa si è rivolto ai social media Mariusz Błaszczak ha scritto: “Donald 'King' Tusk ha assegnato alla Polonia l'intero 0,42% del programma di produzione di munizioni dell'UE. L'iniziativa della Commissione europea è giusta e necessaria. Ma perché dovrebbero essere utilizzati i 500 milioni di euro trasferiti alle società europee di armi? Aumentare la produzione di munizioni per artiglieria? “La Polonia 2,1 milioni Accetta solo euro? (Ortografia originale – ndr)”, ha chiesto. Le aziende tedesche riceveranno circa 85 milioni, quelle ungheresi 27 milioni, ha detto.

READ  10 La migliore corda canapa del 2024 - Non acquistare una corda canapa finché non leggi QUESTO!

Domenica Marcin Mastalerek, capo dell'ufficio del presidente, ha commentato la questione su Polsat News.

– Poiché abbiamo richiesto 11 milioni di euro, non abbiamo potuto ottenere (…) come gli ungheresi. Si tratta di richieste per 11 milioni di euro e perché a volte ci si batte il petto, ha sottolineato Mastalerek. Alla domanda se stesse criticando l'ex ministro della Difesa nazionale Mariusz Pulasak, ha risposto che “stava parlando dei fatti”. Secondo lui non c'è da stupirsi che la Germania abbia ricevuto quasi 100 milioni di euro.

Per saperne di più: Polemica sui finanziamenti UE alla produzione di munizioni in Polonia Reazione del Ministero della Difesa Nazionale

Janusz Sejmej, portavoce del Ministero della Difesa Nazionale, ha risposto sabato a Błaszczak. “Signor Błaszczak: abbiamo tanti sussidi per la produzione di munizioni quanti ne ha lasciati per l'industria delle armi polacca.” “È un peccato per te che solo una delle nostre aziende abbia vinto, perché le offerte possono essere presentate per 2 mesi a partire da ottobre 2023, e tu hai fatto personalmente domanda per aderire a questo programma a marzo 2023. Quindi questo programma è stato annunciato durante il periodo. Governo PiS! (Ortografia originale – ndr)”.

“Invece di sostenerlo, allora volevi organizzare un picnic politico. Vale la pena prendersi cura delle nostre aziende e non concentrarsi su amministratori delegati in costante cambiamento. Oggi ne vediamo le conseguenze. Nel programma ASAP, su tre aziende che applicato, solo uno qualificato. Questa è l'immagine che lasci in eredità “, ha scritto un portavoce del Ministero della Difesa Nazionale.

Fonte fotografica principale: BAP/Kalbar

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto