Sciopero dei contadini a Varsavia. “Abbasso il Green Deal”

Dimostrazione sotto lo slogan “Abbasso il Green Deal” Organizzato da NSZZ “Solidarność” e NSZZ Rolników Indywidualnych “Solidarność”. Gli organizzatori si aspettano fino a 200.000 partecipanti. I manifestanti hanno chiesto che il Green Deal venga prima annullato e che venga vietata l’importazione di prodotti agricoli dall’Ucraina.

Sciopero dei contadini a Varsavia. Vanno al Sejm

I manifestanti si sono riuniti in Fort Square per diverse ore. Molti di loro portano bandiere bianche e rosse e striscioni con il simbolo dell’unità.

La manifestazione è iniziata ufficialmente a mezzogiorno. – La nostra manifestazione è stata del tutto pacifica. Vi chiediamo di non utilizzare articoli pirotecnici, di ascoltare i servizi di sicurezza, i messaggi della polizia e di muovervi in ​​modo efficiente – hanno annunciato gli organizzatori. I discorsi ufficiali dei leader sono previsti prima del Sejm.

I manifestanti hanno lasciato la Piazza del Castello alle 12:15 e il segnale di inizio del corteo è stato suonato dall’inno di NSZZ Solidarność.

“La manifestazione è iniziata. Le guardie della capitale stanno dirigendo il traffico, informando i cittadini dei disagi e delle chiusure temporanee delle strade”, riferisce la polizia di Varsavia.

Nel corso della manifestazione si stanno raccogliendo anche le firme per una proposta di referendum sul “Green Deal”.

Gli agricoltori lottano. Jarosław Kaczyński durante l’incontro

I politici del PiS sono intervenuti all’incontro come annunciato. Jarosław Kaczyński sfila, tra gli altri, Beata Czydlo, Leszek Czarnecki, Rafas Pochenek e Jacek Charizus-Wolski.

– È un atteggiamento civico. Siamo venuti su invito del leader di Solidarnosc. Siamo d’accordo con il messaggio di questa marcia, è un messaggio di diritto e giustizia, ecco perché siamo qui – ha detto Mariusz Pilaszak in una conversazione con il giornalista di Polsat News.

READ  10 La migliore regalini festa compleanno bambini del 2024 - Non acquistare una regalini festa compleanno bambini finché non leggi QUESTO!

– Non permetteremo loro (il governo di Donald Tusk – ndr) di trasformare l’Europa in uno stato centrale al servizio degli interessi dei più grandi attori. Piotr Klinski ha detto che l’Europa vuole una Polonia sovrana. Secondo lui, il “Green Deal” è un “cambiamento molto drastico nell’accordo sull’Europa”.

Sciopero dei contadini a Varsavia. Petizioni presentate

Verso le 13:10 il leader del corteo ha raggiunto la sede della Rappresentanza della Commissione Europea in Polonia, che si trovava in ul. Jasna a Varsavia. Piotr Duda, leader di NSZZ Solidarność, ha consegnato alla delegazione della Commissione europea le petizioni riguardanti l’abbandono del “Green Deal” e la politica ambientale.

– Entrano in casa nostra con le scarpe. Non fanno domande… Vogliamo una conversazione su questo argomento. Non vogliono ascoltare i nostri esperti. Piotr Duda, leader di NSZZ Solidarność, ha detto che c’è gente che parla in un solo modo. Secondo lui, la presidente della Commissione europea, Ursula van der Leyen, dovrebbe incontrare i manifestanti durante la sua visita in Slesia.

Petizioni simili dovrebbero essere ricevute dal presidente del Sejm, Szymon Hołownia.

Sciopero dei contadini a Varsavia. Itinerario di marzo

Il percorso attraversa: Ul. Krakowskie Przedmieście, ul. Novi Sviat, ul. Świętokrzyska, ul. Marszałkowska, Rondo R. Dmowskiego, Al. Gerosolimski, Rondo C. De Gaulle, ul. Nowy Świat, piazza Trzech Krzyży e ul. Wijska, dove la manifestazione terminerà il 22.

Testo aggiornato

Per saperne di più

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto