“Resistenza eroica” degli ucraini. I russi attaccano vicino a Bakhmut [RELACJA NA ŻYWO]

Ritardare gli aiuti occidentali probabilmente renderà le infrastrutture energetiche dell’Ucraina più vulnerabili ai bombardamenti russi – afferma l'Istituto americano per lo studio della guerra (ISW), citando le dichiarazioni di Maxim Timchenko, capo dell'azienda ucraina DTEK.

In un’intervista al Financial Times, Timchenko ha avvertito che ritardare gli aiuti occidentali sta rendendo l’Ucraina meno capace di resistere agli attacchi alle sue infrastrutture.

Il capo della DTEK, la più grande compagnia energetica privata del paese, ha affermato che l'Ucraina è pronta a proteggere le proprie infrastrutture energetiche durante lo scorso inverno. Tuttavia, nelle ultime settimane, un numero crescente di droni e missili utilizzati dalla Russia per attaccare hanno colpito gli obiettivi prefissati.

I russi hanno condotto intensi bombardamenti nel dicembre 2023 e nel gennaio 2024, e l’Istituto per lo studio della guerra postula che le forze ucraine abbiano poi dovuto utilizzare risorse significative dai loro intercettori. Funzionari ucraini hanno ammesso che il sistema di difesa missilistica soffre di una carenza di missili. Secondo alcuni rapporti, gli Stati Uniti stimano che senza l'aiuto occidentale questa carenza sarebbe diventata più grave nella primavera e nell'estate di quest'anno.

Timchenko ha osservato che l'economia ucraina dipende dalla stabilità delle reti energetiche. Potenziali gravi interruzioni ostacolerebbero gli sforzi di Kiev per sviluppare la propria industria della difesa nazionale. “L’efficacia limitata dei sistemi di difesa aerea, la diminuzione delle scorte missilistiche (…) e i continui attacchi missilistici e droni russi costringeranno probabilmente l’Ucraina a fare scelte difficili quando si tratta di copertura di difesa aerea”. – Riassume l'ISW.

READ  Attacco di squalo: il nuotatore muore dopo essere stato morso a Little Bay Beach a Sydney, in Australia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto