Peter Higgs è morto. Il fisico premio Nobel ha scoperto la cosiddetta parte divina

Peter Higgs è morto all'età di 94 anni. Il fisico britannico ha ricevuto numerosi premi per il suo contributo allo sviluppo della scienza. Il più importante di questi è stato, ovviamente, il Premio Nobel. Cosa dobbiamo al mondo?

Pietro Higgs Era un famoso fisico britannico. La sua pretesa di esistere gli ha portato fama e riconoscimento globali bosone di Higgs (La cosiddetta particella divina), che è una particella fondamentale che svolge un ruolo importante nel meccanismo di acquisizione della massa da parte di altre particelle. Il suo lavoro ha portato allo sviluppo del meccanismo di Higgs, che è una componente importante del Modello Standard della fisica delle particelle.

Il premio Nobel è morto l'8 aprile 2024. Ha vissuto fino a 94 anni. La sua morte ha rattristato molti ricercatori e rappresentanti del mondo della scienza. Il professor Brian Cox (presentatore scientifico britannico su BBC Radio 4) ha espresso le sue condoglianze sui social media.

– Peter era una persona unica, una figura di grande ispirazione per i fisici di tutto il mondo, un uomo di rara umiltà, un insegnante meraviglioso e un Ha spiegato la fisica in modo molto semplice ma profondo Lo ha detto a BBC News Fabiola Gianotti, amministratore delegato del CERN.

L'esistenza del bosone di Higgs fu proposta per la prima volta negli anni '60 insieme ad altri fisici indipendenti come François Englert e Robert Brout. Il bosone di Higgs è stato finalmente scoperto nel 2012 dagli scienziati del Large Hadron Collider (LHC) del CERN (Organizzazione europea per la ricerca nucleare) in Svizzera. Questa scoperta confermò l'esistenza della particella e fornì un supporto significativo al Modello Standard della fisica delle particelle.

READ  Biometria - grandi sensori nel mondo della scienza - quattro

Per i suoi contributi alla fisica teorica, soprattutto nel predire l'esistenza del bosone di Higgs, Peter Higgs ha vinto il Premio Nobel nel 2013 In Fisica con François Englert. La sua ricerca ha avuto un profondo impatto sulla nostra comprensione degli elementi fondamentali dell’universo.

Peter Higgs è nato il 29 maggio 1929 a Newcastle, in Inghilterra. Fin da giovane mostrò un talento per la matematica e le scienze. Ha conseguito una laurea in fisica presso il King's College di Londra, dove ha sviluppato un interesse per la fisica teorica. Dopo aver conseguito la laurea, Higgs ha continuato a studiare per il dottorato presso l'Università di Edimburgo.

Il momento decisivo nella carriera di Higgs arrivò nel 1964, quando presentò questo concetto Una nuova particella elementareChe in seguito venne chiamato bosone di Higgs. In una serie di articoli pionieristici, Higgs e altri eminenti fisici, tra cui François Englert e Robert Brout, gettarono le basi per quello che divenne uno dei più importanti risultati teorici della fisica moderna. La loro proposta presuppone l’esistenza di un dominio – ora noto come Niente Higgs – che permea l’universo e conferisce massa ad altre particelle attraverso le interazioni con l’ipotetico bosone di Higgs.

Peter Higgs è morto. Nella foto qui nel 2013/Getty Images

Per decenni l’esistenza del bosone di Higgs è rimasta un mistero. Questo è ciò che ha spinto i fisici di tutto il mondo a impegnarsi per scoprirlo. Questi sforzi sono culminati nella dichiarazione dell’Organizzazione europea per la ricerca nucleare (CERN) nel 2012. Scoperta di una particella compatibile con il tanto atteso bosone di Higgs. Questo enorme risultato, reso possibile dagli sforzi congiunti di migliaia di scienziati che lavorano al Large Hadron Collider (LHC), ha confermato le teorie di Higgs e quindi l'esistenza della particella che porta il suo nome.

READ  Aiuto insegnante - vieni a compilare il modulo! - Ministero dell'Istruzione e della Scienza

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto