Nuovo divieto sulle versioni cinesi dei telefoni Xiaomi

Le persone che utilizzano le versioni cinesi dei telefoni Xiaomi sanno che non possono bloccare il bootloader sul firmware globale perché il dispositivo non si avvia (verrà visualizzato il messaggio “Questa versione MIUI non può essere installata su questo dispositivo”). Tuttavia, su questi telefoni era possibile utilizzare la ROM globale, a condizione che il bootloader non fosse bloccato. Sembra che questa situazione possa cambiare.

Sorpresa durante il primo setup

Ieri abbiamo ricevuto informazioni da un utente Redmi Note 13 Pro+ utilizzando la ROM Xiaomi.eu, il quale ha riferito di aver ricevuto durante la prima installazione il seguente messaggio:

Il messaggio afferma che la versione del software attualmente in esecuzione sul telefono non lo è Questo supporta il telefono e potrebbe rappresentare una minaccia per la sua sicurezza. Non puoi continuare la configurazione: il telefono ne forza lo spegnimento.

Quello che è successo? Ebbene, si scopre che negli ultimi due mesi Xiaomi Sono state apportate modifiche alla prima configurazione del sistema. Se il nostro dispositivo è di tipo cinese e proviamo ad installare la ROM Global, il sistema visualizzerà un messaggio come quello sopra citato, Rendendo impossibile l’utilizzo del dispositivo e costringendoli a ripristinare il software cinese originale.

Finora sappiamo che nel programma sono state introdotte tali modifiche, tra le altre: Redmi Note 13 5G, Redmi Note 13 Pro 5G, Redmi Note 13 Pro+ 5G o Xiaomi 13 Lite. Non è da escludere che una situazione del genere si verifichi anche su altri dispositivi dell’azienda.

Cosa significa questo per i possessori di versioni cinesi dei telefoni?

Sugli smartphone attualmente disponibili sul mercato il blocco può essere bypassato, Installando una ROM globale più vecchia, completando la prima configurazione su di essa e aggiornando a una versione più recente del software – Attualmente questo blocco è implementato solo nella configurazione. Questa opzione è disponibile sui nuovi telefoni non ancora apparsi sul mercato Tuttavia, ciò potrebbe non essere possibile.

READ  O forse Samsung lo farà? Il destino dei processori Galaxy S25 non è chiaro

Il problema non si verifica sulla ROM Xiaomi.eu – Ieri è stato pubblicato un aggiornamento rivisto per la versione ROM stabile del Redmi Note 13 Pro 5G, che non dispone di questo blocco.

Sembra che Xiaomi, con il pretesto di “sicurezza”, Colpisce ancora l’importazione di telefoni dalla Cina. Ciò non sorprende: di solito sono più economici delle loro controparti globali. Ma è un peccato che ciò avvenga a spese degli utenti di questi telefoni…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto