Lodz/Adam Bodnar ha conseguito un dottorato onorario presso l’Università di Lodz

Venerdì il Senato dell’Università di Lodz ha conferito ad Adam Bodnar il dottorato onorario di questa università. Il dottorato onorario è stato assegnato un anno fa in riconoscimento del “lavoro intrapreso a beneficio della società durante il suo lavoro come Commissario per i diritti umani” nel periodo 2015-2021.

La richiesta di onorare il professor Adam Bodnar – dottore in scienze giuridiche, ex difensore civico e attuale ministro della Giustizia – è stata presentata dalla Facoltà di Giurisprudenza e Management dell’Università di Łódź. L’intera procedura è iniziata due anni fa.

Per quanto riguarda il certificato commemorativo dell’attuale Ministro della Giustizia, è stato scritto in latino e letto dal suo supervisore di dottorato, il professor Al-Dustoury, Dr. Christoph Skotnicki. In lode, il prof. Skotnicki ha confermato che la nomina di Adam Bodnar per la carica di commissario per i diritti umani è stata proposta da 65 organizzazioni interessate alla protezione dei diritti umani.

“Veritas et libertas – verità e libertà è il motto dell’Università di Łódź. Lotta per la verità, lotta per la verità e la libertà di espressione e discussione accademica. Come hanno avvertito il signor Tadeusz Kotarbinski e il primo preside dell’Università di Łódź, + A volte tu con una bugia si può andare lontano, ma non si torna indietro Mai +” – ha affermato il Rettore dell’Università di Lodz, Prof. Elbieta żądzińska.

Il Presidente dell’Università ha motivato la decisione del Senato di concedere il dottorato onorario e ha sottolineato che Adam Bodnar si occupa di questioni relative alla libertà e ai diritti umani e alla loro difesa, e che le sue attività sono interamente soggette all’interesse pubblico e all’idea di diritto.

READ  L'aurora boreale su Marte può essere bella, ma anche pericolosa

Adam Bodnar ha iniziato la sua conferenza sottolineando il suo legame familiare con la regione di Lodz.

“La partner nella creazione dei miei risultati è mia moglie, Magda. Si è laureata all’Università di Łódź e viene dalla vicina città di Budziskiewicz. Da molti anni mi sostiene, mi consiglia e crea uno spazio familiare sicuro in cui servire lo Stato”, ha detto Adam Bodnar.

Ha dedicato la sua conferenza all’integrazione della Convenzione sui diritti umani nel sistema giuridico nazionale.

“Negli anni 2015-2023 si è verificata un’erosione dei valori democratici e i principi fondamentali dello stato di diritto e della democrazia costituzionale sono stati ampiamente violati”, ha affermato Bodnar .

Secondo lui, l’opposizione dei polacchi negli ultimi anni non è nata solo dalle personalità umanitarie e dalla fede in uno stato democratico, ma si basava sul fatto che la Polonia nel periodo dal 1989 al 2015 si era gradualmente radicata in un sistema di valori democratici.

I dottorati onorari vengono conferiti all’Università di Lodz dal 1949. I primi tre dottori onorari furono lo svizzero Alfred Schmidt-Riespinger, il Prof. Frédéric Juliot Curie dalla Francia (in particolare genero di Maria Skłodowska-Curie) e il poeta e icona di Łódź – Julien Tuwim. Tra i premiati: Margaret Thatcher, Karl Dedecius, Andrzej Wojda e Wladyslaw Bartoszewski. Il professor Adam Bodnar è il 101° dottore onorario dell’Università di Lodz (PAP)

La scienza in Polonia, Marek Guskiewicz

bar dove si servono succhi/

La Fondazione PAP consente la ristampa gratuita degli articoli dal sito web Nauka w Polsce, a condizione che ci informiate via e-mail una volta al mese sull’utilizzo del sito web e forniate la fonte dell’articolo. Sui portali e sui siti web si prega di includere il seguente link: Fonte: Naukawpolsce.pl, e nelle riviste, spiegazioni: Fonte: Nauka w Polsce – Naukawpolsce.pl. Il permesso di cui sopra non si applica a: informazioni della categoria “Mondo” ed eventuali fotografie e materiale video.

READ  Un mondo appena scoperto dallo spazio profondo ha sorpreso gli astronomi. "Sembra strano"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto