L'ex attore polacco non esclude Czesław Michniewicz. “Patologia. Posso dirglielo in faccia.”

Łukasz Madej non si è morso la lingua a Foot Truck. Ha commentato francamente la sua collaborazione con Czesław Mishniewicz e il suo lavoro nella squadra nazionale polacca durante il Campionato del mondo in Qatar.

La nazionale polacca ha attraversato un periodo turbolento negli ultimi anni. Dopo la partenza inaspettata di Paulo Sousa, Czeslaw Miscenevic ha assunto la guida della nazionale.

Il 54enne è avanzato al Campionato del mondo e poi ha raggiunto la finale del Campionato 1/8 del Qatar. Nella fase a gironi, i suoi giocatori si sono classificati al secondo posto, davanti all'Arabia Saudita e al Messico. Sopra di loro c'erano i successivi vincitori: l'Argentina con Lionel Messi in testa.

Nonostante abbia raggiunto l'obiettivo della promozione, non si è detto molto di buono sul mandato di Michniewicz. Il famigerato “scandalo bonus” ha gravemente danneggiato l'immagine dei dipendenti e ha portato a divisioni al loro interno.

Il cinque volte rappresentante della Polonia Łukasz Madej ha criticato l'esperto allenatore per il suo stile difensivo su Foot Truck.

– Il modo in cui abbiamo giocato ai Mondiali è inaccettabile. Posso dirglielo direttamente in faccia. Allenatore, questo è inaccettabile perché era soddisfacente. Ecco perché usciamo dal girone una volta ogni 30 anni nel Campionato del Mondo, perché abbiamo giocato in modo soddisfacente. “Eravamo felici dopo la pagliacciata”, ha detto il centrocampista in pensione dal 2018.

Il 41enne non aveva intenzione di finire lì.

– Giocare in difesa può essere un'arte. Raków Częstochowa ha fatto un ottimo lavoro. Erano divertenti da guardare. E qui? Non ho paura di chiamarlo così. Ha aggiunto che questa è l'immagine malata del calcio polacco, ed è la sua immagine peggiore.

READ  40 La migliore Rullo per allenamento del 2022 - Non acquistare una Rullo per allenamento finché non leggi QUESTO!

Le strade di Madej e Mičnejevic si sono incrociate nel 2003 a Lech Poznań. Il giocatore, che stava muovendo i primi passi seri nella sua carriera, non è riuscito a comunicare con il suo successivo allenatore.

– È stato 20 anni fa. Mi ha parlato ma non sembrava ascoltare quello che avevo da dire. Non è riuscito a contattarmi”, ha rivelato il 41enne.

Nel corso della sua carriera, Łukasz Madej ha giocato per ŁKS Łódź, Ruch Chorzów, Górnik Łęczna, Śląsk Wrocław e GKS Bełchatów. Nel 2008 inizia una breve avventura oltreoceano, arrivando a Coimbra, in Portogallo.

Più di 400 partite giocate sui campi dell'Ekstraklasa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto