La scienza deve ascoltare la “saggezza degli antenati”. La nuova idea di Francesco per combattere il cambiamento climatico

Papa Francesco ha suggerito che la “saggezza ancestrale” praticata tra le popolazioni indigene aiuterà a migliorare i programmi per combattere il cambiamento climatico includendo un’equa distribuzione dei beni, la cura della biodiversità e il rispetto per la vita sulla Terra.

Giovedì Papa Francesco ha presieduto una discussione sul contributo dei popoli indigeni nella regione amazzonica e sull’integrazione della “saggezza ancestrale” negli sforzi per mitigare gli effetti del cambiamento climatico.

“Un dialogo aperto tra i saperi e le scienze indigene, tra le società che le hanno generate La saggezza degli antenati Il Papa ha detto giovedì in Vaticano che la comunità scientifica e la comunità scientifica possono aiutare a trovare un modo più integrato ed efficace per superare le crisi legate alla disponibilità di acqua, al cambiamento climatico, alla fame e alla biodiversità.

“Questi problemi, come ben sappiamo, sono interconnessi”, ha aggiunto.

Sono queste le parole rivolte ai partecipanti al convegno “Sapere e scienze indigene”, promosso dalla Pontificia Accademia delle Scienze e dalla Pontificia Accademia delle Scienze Sociali, che si è svolto in Vaticano dal 14 al 15 marzo.

All'evento hanno partecipato rappresentanti delle Pontificie Accademie, gruppi indigeni, studiosi e organizzazioni internazionali. I partecipanti hanno discusso di come integrare le tradizioni indigene con la scienza tradizionale per informare le politiche globali sul cambiamento climatico, sulla perdita di biodiversità, sulla sicurezza alimentare e sulla salute.

Fonte: catholicnewsagency.com
Relazioni pubbliche

Paweł Chmielewski: Per i preti che rifiutano i loro vescovi

La schiavitù totale sta arrivando?! Questo post dissiperà i tuoi dubbi: ti invitiamo a partecipare alla conferenza

READ  Il rapporto di Oppenheimer sul Progetto Manhattan va all'asta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto