La Russia attacca l’Ucraina, la Nato condanna l’attacco, Zelensky applica la legge marziale

Giovedì mattina l’ambasciata cinese in Ucraina ha lanciato un avvertimento ai suoi cittadini nel paese, esortandoli a mettere la bandiera cinese sulle loro auto per la loro sicurezza.

“La situazione in Ucraina è peggiorata in modo significativo. Ci sono state esplosioni in diverse città e sono in corso operazioni militari”, si legge nel comunicato dell’ambasciata. Ha esortato i cittadini a rimanere al chiuso e lontano da finestre o vetri, avvertendo della possibilità di “gravi rivolte” nelle strade.

Ha aggiunto che se i cittadini cinesi guidano le loro auto sulle strade, “la bandiera nazionale cinese può essere incollata sulla parte visibile del corpo del veicolo”.

Ha anche chiesto ai cittadini cinesi di prestare molta attenzione alla situazione, rimanere in contatto con le organizzazioni cinesi all’estero e “darsi una mano a vicenda per riflettere l’immagine del popolo cinese e la forza della Cina”.

Punto difficile per la Cina: La Cina si è trovata dentro posizione scomoda durante la crisi in corso. Cina e Russia hanno presentato un fronte sempre più unito di fronte a ciò che vedono come un’ingerenza occidentale nei loro affari interni e minacce alla loro sicurezza. Quella partnership era Molto pubblicizzato Poche settimane fa a un vertice tra Xi e Putin.

Zhang Jun, l’ambasciatore cinese alle Nazioni Unite, ha invitato tutte le parti a “rimanere calme e razionali” mercoledì sera, dicendo che una “soluzione pacifica” è ancora possibile, anche se l’ambasciatore ucraino ha dichiarato che era troppo tardi per intensificare in vista della Russia attacchi.

READ  Le Nazioni Unite hanno condannato la Russia. Cinque paesi hanno votato contro la risoluzione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.