La Polonia invierà truppe in Ucraina? Un portavoce della Farnesina non lo esclude

Il ministro degli Esteri Radoslaw Sikorski ha rilasciato un’intervista al quotidiano Gazeta Wyborcza, al quotidiano spagnolo El Pais e al quotidiano italiano La Repubblica. Alla domanda se manderà truppe polacche in Ucraina, il capo del Ministero degli Esteri ha risposto: – Non dobbiamo escludere alcuna opzione. Lasciamo che Putin indovini cosa faremo.

I giornalisti hanno chiesto a Paweł Wronski, portavoce della diplomazia polacca, di commentare le parole di Sikorski durante una conferenza dedicata alla liberazione di Mariusz Majewski, un viaggiatore polacco condannato all’ergastolo nella Repubblica Democratica del Congo.

Al ministro è stato chiesto se la Polonia escludesse l’invio di truppe in Ucraina. Vroinsky ha spiegato l’affermazione di Sikorsky secondo cui il ministro ripete molte volte che non invieremo truppe in Ucraina, ma non possiamo escludere una situazione del genere in futuro, perché non sappiamo come si svilupperà la situazione lì.

Der Spiegel scrive che la Polonia potrebbe inviare soldati in Ucraina. Il Ministero della Difesa Nazionale lo nega

In precedenza Der Spiegel aveva riferito che la Polonia e i paesi baltici sarebbero pronti a inviare soldati in Ucraina se la Russia riuscisse a sfondare il fronte. La rivista tedesca ha riferito che un simile avvertimento è stato rivolto ai rappresentanti delle autorità federali da parlamentari dei Paesi baltici. Secondo il giornale si tratta di una reazione alle restrizioni imposte dal governo di Berlino riguardo agli aiuti militari all’Ucraina.

“(…) Se i russi riuscissero a ottenere una svolta strategica nell’Ucraina orientale, perché l’Occidente aiuta solo parzialmente Kiev, la situazione potrebbe peggiorare in modo significativo. In una situazione del genere, gli Stati baltici e la Polonia non aspetteranno lo schieramento delle loro forze Le forze russe sono ai loro confini – ha avvertito i politici dei paesi baltici, ma le invieranno loro stesse esercito In Ucraina. “Era chiaro cosa ciò significasse: la NATO sarebbe diventata parte in guerra.”

READ  Venerdì si è verificato un picco improvviso e non pianificato del Triangolo di Weimar. "situazione difficile"

Il Ministero della Difesa polacco ha smentito le notizie della stampa tedesca. Il Ministero della Difesa Nazionale ha dichiarato: “Non stiamo esaminando l’idea di inviare soldati polacchi in Ucraina, non esistono piani del genere. Chiediamo particolare cautela riguardo all’affidabilità delle informazioni che appaiono nei media”.


Leggi anche:
Professor Sheremetev: Non andiamo in Ucraina. Zelenskyj vuole trascinarci in guerra

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto