La NASA vuole inviare serpenti nello spazio. Cercheranno la vita

Perché questa piccola luna, di soli 505 chilometri di diametro, è così interessante? Ebbene, per molti anni i ricercatori lo hanno considerato uno dei principali “candidati” – luoghi nello spazio – dove teoricamente potrebbe esistere la vita. L'agenzia spaziale americana vuole inviare lì dei robot per cercare le sue tracce. Ma è molto insolito, perché queste strutture somigliano nella forma e nei movimenti a serpenti e non a umanoidi.

I robot serpenti striscianti hanno una missione importante

I serpenti robotici saranno a bordo della sonda di ricerca. Come scrive Interesting Engineering, queste macchine avanzate e versatili, grazie alla loro struttura flessibile, possono muoversi sia in ambienti solidi che liquidi, e possono anche penetrare in profondità nel ghiaccio. Gli scienziati ritengono che ci siano oceani sotto la superficie di Encelado. Saranno l'obiettivo principale della spedizione. Il compito dei serpenti sarà quello di entrare nelle strette fessure del ghiaccio sotto lo strato ghiacciato e raccogliere campioni d'acqua.


Questi robot stretti ma lunghi, chiamati EELS (Exoplanar Life Surveyors), sono stati sviluppati dagli ingegneri del Jet Propulsion Laboratory della NASA. L'EELS è lungo quattro metri ed è composto da dieci elementi. Lo strumento operativo autonomo è in grado di muoversi in qualsiasi direzione ed è dotato di numerosi sensori e telecamere. Ciò – come ha sottolineato la rivista Science Robotics – aiuterebbe non solo nella ricerca di tracce di vita, ma anche nella ricerca della potenziale idoneità dell'ambiente locale per l'abitazione umana. Il robot raccoglierà informazioni su varie caratteristiche idrogeologiche di Encelado e analizzerà i campioni raccolti.

La luna di Saturno porta speranza

La NASA ha già condotto una serie di test EELS, sia in laboratorio che sul campo. Il serpente si dimena, tra le altre cose, sulle montagne innevate del Big Bear in California e sul lago ghiacciato, sul ghiacciaio Athabasca in Alberta, in Canada, e sulle aree sabbiose del Mars Yard del Jet Propulsion Laboratory (la base dove si svolgono le ricerche su Marte). rover è condotto).

READ  Rocce misteriose su Marte. Nessuno sa da dove provenissero

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto