La maledizione della PGE Narodowy. Il secondo è diventato freddo. Vincitore a sorpresa



WP SportoweFakty / Michał Krupa / Bartosz Zmarzlik in testa

Maciej Kmisek


La maledizione della PGE Narodowy continua. Il polacco non ha vinto nelle sette gare precedenti del SGP. Non ha vinto neanche l’ottavo. Bartosz Zmartzlik è arrivato secondo. Il vincitore inaspettato è stato Jason Doyle, che si è comportato male in campionato ma eccelleva nel Gran Premio.

Dalla prima serie del Gran Premio di Polonia ORLEN FIM Speedway 2024 a Varsavia al PGE Narodowy, era chiaro che era possibile correre su una pista allestita provvisoriamente. La quarta gara è stata fantastica, poiché Simon Wozniak ha sconfitto Daniel Pioli dopo una grande lotta. I piloti della MotoGP hanno mescolato ogni giro quasi come le carte in un mazzo di carte, ma al traguardo il debuttante polacco della SGP Series si è rivelato migliore dello storico vincitore della gara delle qualifiche di venerdì.

Nella seconda serie, l’ottava gara è stata la più interessante, poiché Simon Wozniak è arrivato secondo alla partenza e si è classificato quarto. A sua volta, Bartosz Zmarzlik è passato dal terzo al secondo, superando Wozniak, ma ha perso un punto a favore di Robert Lambert nell’ultimo giro. Da segnalare la prima vittoria nella storia della corsa campestre al Gran Premio della Repubblica ceca da parte di Jan Kvec, e il fatto che l’unico concorrente imbattuto dopo due serie è stato Jason Doyle. Mi chiedo cosa pensassero allora i tifosi di Grudziądz, perché l’australiano nel Grand Prix e nel PGE Ekstraliga è come il dottor Jekyll e il signor Hyde.

Il momento clou della terza serie è stata la gara alla quale ha partecipato Bartosz Zmarzlik. Il quattro volte campione del mondo ha dovuto ingaggiare un’entusiasmante battaglia con Kai Hockenbeck e Leon Madsen per il primo posto. Purtroppo il terzo zero in questa gara è stato ottenuto da Dominik Cupra, che non sarà ricordato con affetto dal PGE Narodowy. Un anno fa ha subito un grave infortunio durante l’allenamento e ora, come partecipante abituale della serie, sabato sera non ha fatto molto.

READ  Stai zitto Radom! Lampo del colossale Saladino Parnas al KSW 68

La quarta serie avrebbe riempito i cuori del pubblico polacco di molta ansia per la velocità di Bartosz Zmarzlik. Il favorito dei padroni di casa è arrivato terzo, perdendo contro Andrey Lebedev. I primi punti sono stati finalmente conquistati da Dominik Cupra, che ha dovuto impegnarsi molto per finire secondo in Gara 16. La wild card, Mateusz Cerniak, era ancora a zero punti. I tifosi che, come ogni anno, hanno gremito in gran numero il PGE Narodowy, non hanno potuto lamentarsi della qualità dello spettacolo. Non solo la competizione è stata molto fluida, ma durante le gare sono successe molte cose.

Dopo Gara 19 è diventato chiaro che Jason Doyle aveva vinto la serie regolare con 14 punti. In questa gara l’ex campione del mondo ha battuto l’attuale campione Bartosz Zmarzlik. I tifosi hanno potuto ancora una volta stropicciarsi gli occhi per lo stupore quando hanno visto come guidava meravigliosamente l’australiano, che era l’ombra di se stesso nella PGE Ekstraliga. Aggiungiamo che Mateusz Cerniak ha aperto con una vittoria la quinta serie. Quindi il jolly ha aggiunto un tre alla fine dopo quattro zeri. Tuttavia, ciò non cambia il fatto che il due volte campione del mondo junior e Dominik Cobra non avranno un successo sabato sera a Varsavia.

Nella prima semifinale era molto combattuto all’inizio del primo turno. Kai Hockenbeck, che stava correndo brillantemente, ha colpito Jack Holder ed è caduto violentemente sulla spalla destra, sbattendo forte la testa sulla pista. I tifosi, che stavano guardando la replica sul grande schermo, hanno gemito vedendo la forza del colpo a terra del tedesco. Il tedesco si è rialzato dopo pochi minuti da solo, ma sembrava un pugile dopo un pesante ko. Non è partito per la riproduzione. Probabilmente Doyle vinse e Robert Lambert era poco meglio di Jack Holder.

READ  Ha spogliato Hurkacz delle sue illusioni e lo ha espulso dal torneo. Poi queste parole sul palo. "Sorprendente"

Nella seconda semifinale, con la partecipazione di due squadre polacche biancorosse, all’inizio tutto è andato bene. Szymon Woźniak era davanti a Bartosz Zmarzlik. Tuttavia, il quattro volte campione del mondo ha superato il suo buon amico all’esterno ed è corso fino alla finale. Il nuovo arrivato polacco nella serie perdeva velocità ad ogni giro e alla fine cadeva al quarto posto. Martin Vaculic è arrivato secondo nella finale.

Nella finale, Jason Doyle ha vinto la partenza e, nonostante i feroci attacchi di Bartosz Zmartzlik, ha portato la vittoria al traguardo. Il polacco ha fatto del suo meglio, ma l’australiano non ha commesso errori e ha avuto la meglio al PGE Narodowy. Back to back horse, scommette su Jason Doyle, vista la sua prestazione nella PGE Ekstraliga. Robert Lambert è arrivato terzo. Non c’era posto sul podio per Martin Vaculic.

risultati:
1. Jason Doyle (Australia) – 20 (3,3,2,3,3,3,3) – 20 GB di punti
2. Bartosz Zmartzlik (Polonia) – 15 (3,1,3,1,2,3,2) – 18
3. Robert Lambert (Gran Bretagna) – 12 (3,2,1,2,1,2,1) – 16
4. Martin Vaculic (Slovacchia) – 14 (1,3,2,3,3,2,0) – 14
5. Jack Holder (Australia) – 11 (1,1,3,3,2,1) – 12
6. Simon Wozniak (Polonia) – 9 (3,0,2,2,2,0) – 11
7. Daniel Pioli (Gran Bretagna) – 9 (2,2,3,0,1,1) – 10
8. Kai Hockenbeck (Germania) – 9 (2,1,2,1,3,sh/-) – 9
9. Mikkel Michelsen (Danimarca) – 8 (2,2,1,3,0) – 8
10. Frederik Lindgren (Svezia) – 7 (1,2,3,D,1) – 7
11. Tay Wovenden (Gran Bretagna) – 6 (2,3,0,0,1) – 6
12. Andrey Lebedev (Lettonia) – 6 (0,1,1,2,2) – 5
13. Jan Kvec (Repubblica Ceca) – 5 (1,3,0,1,0) – 4
14. Mateusz Czerniak (Polonia) – 3 (0,0,0,0,3) – 3
15. Dominik Kubra (Polonia) – 2 (0,0,0,2,0) – 2
16. Leon Madsen (Danimarca) – 2 (0,s,1,1,0) – 1
17. Bartlomiej Kowalski (Polonia) – 0 (0) – 0
18. Damian Ratajczak (Polonia) – NSE-0

READ  Cronache choc da Roma. Il grande rivale di Świątek si ritira dal torneo

Corri correndo:
1. Doyle, Hackenbeck, Vaculic, Lebedio
2. (55,64) Lambert, Michelsen, Kvisch, Madsen
3. (55,75) Zmarzlik, Tessuto, Titolare, Cerniak
4. (55,90) Wozniak, Pioli, Lindgren, Cobra
5. (55,13) Tessuto, Pioli, Lebedev, Kowalski
6. (55.02) Kvic, Lindgren, Hockenbeck, Cerniak
7. (55,72) Doyle, Michelsen, Holder, Cobra
8. (29,55) Vaculik, Lambert, Zmarzlik e Wozniak
9. (55,66) Titolare, Wozniak, Lebedev, Kvic
10. (55,65) Zmarzlik, Hockenbeck, Madsen, Cobra
11. (55,69) Lindgren, Doyle, Lambert e Wovenden
12. (54,76) Pioli, Vaculic, Michelsen, Cerniak
13. (55.33) Michelsen, Lebedio, Zmarzlik, Lindgren (D)
14. (55,36) Titolare, Lambert, Hackenbeck, Bewley
15. (56,28) Doyle, Wozniak, Madsen, Cerniak
16. (55,95) Vaculik, Kubera, Kvich e Wovenden
17. (55.09) Cernak, Lebedev, Lambert, Cobra
18. (55,38) Hockenbeck, Wozniak e Wovenden, Michelsen
19. (55,63) Doyle, Zmarzlik, Pioli, Kvish
20. (55,20) Vaculik, Holder, Lindgren, Madsen

semi finale:
21. (56,34) Doyle, Lambert, Holder, Hockenbeck
22. (27,55) Zmarzlik, Vaculik, Pioli e Wozniak

scorso.
23. (54,42) Doyle, Zmarzlik, Lambert, Vaculik

Giudice: Alexander Latusinski
Malattie non trasmissibili: Daniel Pioli ha corso 54,76 secondi nel dodicesimo round

Leggi anche:
Rimase impressionato a Varsavia. Una causa improvvisa del malessere di Włókniarz
Scene horror nello stadio polacco
Acquista un biglietto per Gran Premio di Speedway di Polonia ORLEN FIM 2024 – Varsavia –>>

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto