La Jagiellonia Bialystok verrà acquistata? “C’erano molti telefoni diversi.”

Il direttore sportivo Łukasz Masłowski ha ammesso in un’intervista con Paweł Paczul su WeszloTV che lo Jagiellonia Białystok ha già ricevuto molte richieste sui suoi migliori giocatori. È possibile che alcuni di loro lascino presto il campione polacco.

La squadra di Adrian Siemieniec si è comportata con costanza e forza nella stagione appena conclusa, vincendo alla fine lo storico titolo iridato, superando lo Ślěsk Wrocław grazie ad un migliore equilibrio negli scontri diretti.

Il club di Podlasie avrà quindi l’onore di rappresentare il nostro Paese sulla scena europea nelle competizioni d’élite.

Lo Jagiellonia Białystok ha poche possibilità di raggiungere la fase a gironi della Champions League, ma può provare a raggiungere la Conference League.

A patto che i rappresentanti della squadra riescano a mantenere l’essenza della squadra e ad arricchirla con almeno alcuni personaggi interessanti.

Tuttavia, questo potrebbe essere difficile, perché lo stesso direttore sportivo Lukas Maslowski ha ammesso in un’intervista con Paweł Paczul su WeszloTV che il club ha già ricevuto molte domande sui giocatori chiave del puzzle dell’allenatore Semenec.

– Negli ultimi giorni abbiamo ricevuto domande su Nene e Jesús Emaz, ma ci sono state molte chiamate diverse – ha sottolineato che ciò non fa ben sperare per l’arresto di quest’ultimo, perché In precedenza aveva espresso la volontà di lasciare la squadra se avesse ricevuto un’offerta adeguata.

Masłowski ha anche aggiunto che il profitto maggiore del club dalle vendite potrebbe essere ottenuto attraverso altri quattro giocatori.

– Marczuk, Wdowik, Skrzypczak, Pululu – possono portarci il massimo profitto in caso di trasferimento. Era anche possibile che Afimiko potesse partire per Rakov in inverno, ma questo non gli interessava – ha detto e ha aggiunto che solo uno di questo gruppo sembra avere la volontà di trovare il suo posto in una delle squadre occidentali in questo momento .

READ  Che emozione nella finale della Krell Cup! Gol decisivo ai tempi di Pekka Nuno

– Penso che nessuno di loro sia pronto al 100%, perché sarebbe utile confermare la qualità in Europa. Mentalmente, Bartik e Dweck potrebbero provare ad andare all’estero. Questo è un profilo necessario sul mercato, ha detto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto