La guerra in Ucraina. Olena Zelenska ha scritto una lettera aperta ai media

L’articolo è in aggiornamento.

Olena Zelenska ha pubblicato una lettera aperta ai rappresentanti di tutti i media del mondo. “Recentemente, un gran numero di organi di stampa di tutto il mondo hanno richiesto interviste. Questa lettera è la mia risposta a queste richieste ed è la mia testimonianza dall’Ucraina”, afferma.

“Quello che è successo poco più di una settimana fa è stato incredibile. Il nostro paese era pacifico; le nostre città, paesi e villaggi erano pieni di vita” – descrive Zelenska. Ha spiegato che, nonostante la propaganda russa descrivesse la guerra come una “operazione militare”, nel suo paese si stavano verificando “uccisioni di massa di civili ucraini”.

Zelenska richiama l’attenzione principalmente sulla tragica situazione dei bambini. “Forse la cosa più terrificante e devastante di questa invasione sono le vittime dei bambini. Alice, di otto anni, morta per le strade di Oshtyrka quando suo nonno ha cercato di proteggerla. O Polina di Kiev, morta nell’attentato con i suoi genitori Arseny, 14 anni, è stato colpito alla testa tra le macerie e non ha potuto essere salvato, perché l’ambulanza non è riuscita a raggiungerlo in tempo a causa dei gravi incendi”, aggiunge, poi aggiunge: “Quando la Russia dice che è “non in guerra con i civili”, prima faccio i nomi di questi bambini assassinati.”.

“Il primo nato dalla guerra ha visto il soffitto di cemento del seminterrato, il suo primo respiro è stata l’aria pungente del sottosuolo e sono stati accolti dalla società imprigionata e inorridita. A questo punto ci sono decine di bambini che non hanno mai conosciuto la pace in vita loro “- lui scrive.

READ  Una volta ho tenuto a distanza la Russia. Ora Putin è il cattivo Satrapo.

La guerra in Ucraina. Zelenska fa appello ai media. “Ogni indizio è una chiave”

Anche Ołena Zelenska ha fatto appello ai media. “Vi faccio appello, cari media: continuate a mostrare cosa sta succedendo qui e continuate a mostrare la verità. Nella guerra dell’informazione condotta dalla Federazione Russa, ogni prova è decisiva” – ha scritto.

“Con questo messaggio, testimonio e dico al mondo: la guerra in Ucraina non è una guerra” da qualche parte là fuori, ha affermato. È una guerra in Europa, vicino ai confini dell’Unione”. “Se non fermiamo Putin, che sta minacciando una guerra nucleare, non ci sarà un posto sicuro sulla Terra per nessuno di noi. Vinceremo. Grazie alla nostra unità”.

Grazie per essere con noi. Iscriviti alla newsletter di Onet per ricevere i nostri contenuti di maggior valore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.