Italia: il cattolicesimo è in drammatico declino

“La messa è sbiadita: La partecipazione ai riti religiosi in Italia dal 1993 al 2019” è pubblicato in un nuovo studio del professor Luca Diotallavi dell'Università di Roma sul tema il rapido declino delle pratiche religiose tra gli italiani.

Nel suo libro Diotallevi analizza i numeri, i dati demografici e le possibili ragioni del forte calo di presenze alla messa domenicale. In Italia da 30 anni. Secondo le sue scoperte, il cattolicesimo italiano era sull’orlo dell’estinzione.

Gli italiani stanno diventando meno religiosi

La partecipazione alle messe in Italia è in calo dal 1993, con un calo ancora più significativo dal 2005, secondo lo studio dell'analista, basato sui dati dell'agenzia nazionale di statistica italiana ISTAT. Un altro calo si è verificato nel 2020 e nel 2021 associato al periodo pandemico di Covid-19. Nel 2017, per la prima volta, il numero dei cattolici italiani che non hanno assistito alla messa ha superato quello dei cattolici “almeno una volta alla settimana”.

Nel 1993 il numero dei cattolici in rapporto al totale della popolazione italiana era già basso e si attestava al 37,3%. Nel 2019 questa percentuale è scesa al 23,7%. Deotellivi sottolinea che la frequenza alla messa domenicale è sempre superiore a quella effettiva, quindi la percentuale effettiva dei cattolici è sicuramente inferiore a quanto mostrano le statistiche ufficiali.

Lo studio ha anche rivelato tendenze demografiche legate al calo della religiosità. Una delle tendenze più evidenti è l'aumento dei casi di apostasia da parte delle donne italiane, un tempo considerate “colonne della Chiesa” del Paese.

READ  40 La migliore guanti da moto del 2022 - Non acquistare una guanti da moto finché non leggi QUESTO!

“Le donne abbandonano i rituali religiosi istituzionalizzati più rapidamente degli uomini. Spesso, all'interno dello stesso gruppo, il declino tra le donne è maggiore che tra i loro colleghi maschi”, ha scritto Diotallavi.

La diagnosi di morte del professor Diotallavi indica che la pratica della fede cattolica partecipando alla messa domenicale diventerà presto impossibile in Italia. “Quasi il 10% della popolazione verrà tagliata, e in molte parti del paese il valore sarà a una sola cifra.”

L'esperto conclude che la crisi religiosa odierna si manifesta nell'inevitabile, quasi totale collasso del cattolicesimo in un Paese che ha dato i natali a più di 200 papi e dove risiede il cuore della Chiesa.


Per saperne di più:
Il numero dei cattolici nel mondo è in aumento
Per saperne di più:
Ai polacchi è stato chiesto quale fosse la loro valutazione della chiesa. Indicare i risultati dell'indagine

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto