Il Milan era impotente nella popolare Europa League. La situazione è brutta per Nikola Zalewski



PAP/EPA / Matteo Pazzi / Partita Europa League: Milan – Roma

Sebastian Szczytkowski


Il Milan affronta un problema prima della gara di ritorno a Roma. Nel primo quarto di finale di Europa League ha perso 0-1 contro la Roma. In un'altra partita dei giallorossi, in panchina si è seduto Nikola Zalewski.

Le squadre di Serie A si affronteranno nei quarti di finale di Europa League, con il Milan che ospiterà il primo incontro contro la Roma, vincitrice 1-0 nel derby sulla Lazio. I giallorossi hanno raggiunto la finale di Europa League la scorsa stagione, e questa stagione ha guadagnato slancio dopo il cambio di allenatore da Jose Mourinho a Daniele De Rossi. Nella rosa della Roma era assente Nikola Zalewski, perché non ha la fiducia di De Rossi.

Non c'era follia all'inizio della partita. La Roma ha preso possesso palla e ha iniziato a scambiarsi passaggi nella propria metà campo. Il Milan ha aiutato perché non ha usato il pressing alto. Solo pochi minuti dopo sono apparsi per la prima volta i leader dell'attacco rumeno, Paulo Dybala e Romelu Lukaku.

Al nono minuto il primo tiro è andato in porta e il tiro stava guadagnando slancio. Un tentativo di battere Mike Maignan da fuori area si è rivelato troppo ingenuo e il francese ha parato la palla a lato. Al 16', la parata di Mike Minyan è stata ancora più bella, poiché ha mostrato flessibilità sulla linea di porta e non è stato sorpreso dal tiro di Stephan El Shaarawy, che si è scontrato con essa.

READ  Big Ten sospende l'allenatore del Michigan Joan Howard per il resto della stagione regolare dopo aver colpito l'assistente del Wisconsin

Guarda il video: #dziejesiewsportcie: Ricorderà il gol per il resto della sua vita. Cosa è successo la?!

La Roma ha avuto molte occasioni per segnare e al 17' ha segnato il gol della vittoria per l'1-0. La vinse lo stesso giocatore che vinse il derby di Roma. Gianluca Mancini è entrato ancora una volta nell'area di rigore avversaria e ha presentato il suo piatto forte. Il difensore ha indirizzato di testa la palla in rete dopo il cross di Paulo Dybala da calcio d'angolo. I difensori del Milan hanno fallito e il portiere ha potuto fare poco.

Il Milan prova a reagire in anticipo, ma al 21' il tiro di Olivier Giroud viene respinto sulla linea di porta da Romelu Lukaku, al 42' Tijani Reynders sbaglia un tiro dalla distanza e i rossoneri non riescono a pareggiare.

Il secondo tempo è iniziato in modo simile al primo e bisognava attendere eventi entusiasmanti. La conferma è arrivata dal tifo un po' forte dalla tribuna di San Siro. Come campanello d'allarme, Paulo Dybala mette alla prova Mike Maignan con un tiro da fuori area al 58', e i due tentativi successivi dei Giallorossi finiscono fuori porta.

Il Milan non ha molto da offrire dopo aver cambiato squadra e rimbalzato sulla difesa giallorossa. Per molto tempo nessuna occasione da gol dei padroni di casa è riuscita al 100% e Stefano Pioli è apparso infastidito dalla situazione in campo. Già al 75' Yacine Adly respinge il portiere ospite con una mossa pericolosa e all'87' Olivier Giroud sbaglia un pallone terribile da distanza ravvicinata dopo un passaggio di Samuel Chukwueze.

READ  Non avevano paura del gigante! Grande lotta dei giocatori di hockey polacchi nella seconda partita del Campionato del Mondo

Milan – Roma 0:1 (0:1)
0:1 – Gianluca Mancini (17')

Composizioni:

Milano: Mike Maignane – Davide Calabria, Matteo Gabbia, Malik Thiaw, Theo Hernandez – Ismail Bennacer (59' Yacine Adly), Tijani Reynders – Christian Pulisic (78' Samuel Chukwueze), Ruben Loftus-Cheek, Rafael Leao (78' Noah Okafor) – Olivier Giroud

Zingari: Mile Svilar – Zeki Celik, Chris Smalling, Gianluca Mancini, Leonardo Spinazzola – Lorenzo Pellegrini (89' Houssem Aouar), Brian Cristante, Leandro Paredes (89' Eduardo Buff) – Stephan El Shaarawy, Romelu Lukaku (90' Diego Llorente), Paolo . Dybala (80' Tammy Abraham)

Cartellini gialli: Pulisic, Adly, Loftus-Cheek (Milan), Cristante (Roma).

Giudice: Clemente Turpino (Francia)

Leggi anche: La UEFA impone sanzioni ai colossi. Il più grande per il Paris Saint-Germain
Leggi anche: Riforma Champions League. La UEFA ha concordato i dettagli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto