Il Copernicus Science Center ha assegnato il Premio Przewroty per le attività che trasformano l’istruzione

Il Copernicus Science Center ha assegnato per la prima volta il Premio Przewroty – per attività innovative che cambiano l’istruzione. Nella categoria nazionale ha vinto il Good Dying Institute e nella categoria locale il Centro educativo per la scienza e la tecnologia di Wodzisław Śląski. I premi sono stati consegnati venerdì a Varsavia.

Un premio speciale è stato assegnato a Janusz Laska – ideatore e promotore del programma Young Explorer’s Club.

I vincitori hanno ricevuto statue originali, create dal Copernicus Science Center (CNK), e un premio in denaro di 20.000 PLN. Zloty.

Il Copernicus Science Center ha creato il premio “per riconoscere e riconoscere le stimolanti attività educative svolte in tutto il Paese”. “Il nome del premio si riferisce alla scoperta da parte di Nicolaus Copernicus della struttura eliocentrica del sistema solare, che portò non solo a una rivoluzione nell’astronomia, ma anche a un cambiamento nel modo di pensare al mondo e al luogo in cui viviamo. “L’uomo si è ritrovato poco più di 100 anni fa. Anno in cui John Dewey postulò la rivoluzione copernicana in campo educativo, paragonando il bambino al sole attorno al quale dovrebbero ruotare le attività educative”, spiegano in un comunicato i fondatori del concorso.

Alla prima edizione sono state presentate 366 iniziative, di cui 10 selezionate per la finale (5 nella categoria nazionale e 5 nella categoria locale), quindi sono state selezionate due iniziative vincitrici.

“Il numero delle candidature ha superato le nostre aspettative! Ciò conferma quanto sia innovativo l’ambiente educativo in Polonia – ha affermato nel comunicato Robert Vermhofer, direttore della CNK – Speriamo che il Premio Przewroty incoraggi l’ambiente che vuole sviluppare metodi moderni e forme di apprendimento per condurre una discussione su come si presenta l’educazione e cercare risposte. Chiedersi di cosa ha bisogno l’educazione rivoluzionaria oggi per rispondere meglio alle sfide del futuro.

READ  Onore a cinque illustri ricercatrici nel concorso International Women in Science Awards 2024

Come ha affermato CNK, per il premio possono essere candidate le attività “svolte a scuola e a casa, nel mondo virtuale e reale, per bambini e adulti”.

Il vincitore del premio nella categoria nazionale, il Good Dying Institute, è “uno spazio per il dialogo e l’educazione sulla morte, sul morire e sul lutto” – si legge sul sito dell’istituto. “L’iniziativa offre formazione, incontri e workshop e mira ad aumentare il livello di conoscenza sul processo di morte, sulla diversità dei processi di sepoltura e di addio, e ad aumentare la consapevolezza sulle possibilità di dare e ricevere sostegno. L’istituto rompe i tabù attraverso un approccio aperto porta e parla della morte come parte naturale e inevitabile della vita, anche se “le sue attività sono rivolte principalmente agli adulti, ma un’educazione completa sulla morte può contribuire a migliorare il benessere di ciascuno di noi”.

A sua volta, il Centro per la scienza e la tecnologia dell’educazione di Wodzisław Śląski, vincitore della categoria locale, gestisce laboratori scientifici e artistici interdisciplinari (ad esempio meccatronica, falegnameria, modellismo, sartoria, ceramica, artigianato, laboratori artistici, sensoriali e di plastica). “Gli studenti delle scuole elementari e materne del distretto di Wodzisław vengono qui una volta alla settimana per frequentare le lezioni. Studiano nei loro istituti per quattro giorni e trascorrono un giorno nei laboratori. Il governo locale ha introdotto l’iniziativa nella modalità didattica ufficiale a Wodzisław Śląski e CNK hanno confermato che questa soluzione rende più semplice per gli insegnanti implementare i progetti di ricerca degli studenti, aiuta a combinare teoria e pratica e supporta lo sviluppo di competenze non incluse nel curriculum.

Il vincitore del premio speciale è stato selezionato dai dipendenti CNK. Janusz Laska è geologo, insegnante di geografia e natura, attivista sociale e fondatore dell’Associazione educativa Kłodzko. “È il creatore e co-creatore del Young Explorer’s Club (KMO) – una rete educativa aperta il cui obiettivo è imparare facendo, oltre a consentire ai bambini e ai giovani di sviluppare abilità come la comunicazione, la collaborazione, il pensiero critico e problem solving”, si legge nella nota. Il progetto è stato inizialmente implementato dall’Associazione Educativa Kłodzko – come parte del programma “Pari Opportunità” della Fondazione Polacca Americana per la Libertà e della Fondazione Polacca per i Bambini e la Gioventù; Il Copernicus Science Center ha quindi assunto il ruolo di fiduciario. Oggi sono circa 1.000 i club attivi in ​​Polonia, e la rete internazionale copre Georgia, Armenia, Ucraina, Romania ed Etiopia (PAP).

READ  Equinozio di primavera 2022. Qual è la sua data?

bar/m/

La Fondazione PAP consente la ristampa gratuita degli articoli dal sito web Nauka w Polsce, a condizione che ci informiate via e-mail una volta al mese sull’utilizzo del sito web e forniate la fonte dell’articolo. Sui portali e sui siti web si prega di includere il seguente link: Fonte: Naukawpolsce.pl, e nelle riviste, spiegazioni: Fonte: Nauka w Polsce – Naukawpolsce.pl. Il permesso di cui sopra non si applica a: informazioni della categoria “Mondo” ed eventuali fotografie e materiale video.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto