I russi chiamano la hotline. “I nostri figli sono come carne da cannone.”

  • Le registrazioni scoperte dai giornalisti della CNN mostrano come la Russia stia manipolando il messaggio tra i suoi cittadini. La hotline istituita dal Ministero degli affari interni dell’Ucraina ne è testimone ogni giorno
  • Chiamano mamme, papà e parenti. Dicono che non vogliono nemmeno questa guerra
  • Tratta i nostri figli come oggetti, come carne da cannone Disse il padre di uno dei soldati
  • L’invasione russa dell’Ucraina [RELACJA NA ŻYWO]

Le chiamate citate provengono dalla linea di assistenza ufficiale del governo ucraino. I russi stanno cercando di scoprire cosa sta succedendo ai loro cari. Le registrazioni mostrano che i soldati russi non sapevano fino alla fine cosa il presidente aveva preparato per loro Il presidente russo Vladimir Putin. Lo confermano anche Federazione Russa Impedisce efficacemente il flusso di informazioni tra i suoi cittadini.

Gli ucraini hanno istituito una linea diretta per i russi. Ha lo scopo di aiutare e imparare

Il ministero dell’Interno ucraino ha aperto la hotline “Come Alive from Ukraine”. Una hotline ha diversi scopi. È stato creato principalmente per scopi umanitari, ma anche per propaganda.

Prima di tutto, aiuteremo i soldati russi a trovare i loro parenti ingannati che non sanno dove e perché vanno i loro parenti. In secondo luogo, aiuteremo a fermare la guerra Lo spiega anonimamente in un’intervista alla Cnn uno dei dipendenti della hotline, che finora ha ricevuto più di 6000 chiamate. collegamenti.

“Tutti temono che le forze dell’ordine li stiano ascoltando di nascosto”.

Alcuni collegamenti provengono dall’esterno della Russia. Un intervistato della CNN che ha chiamato la hotline ha detto di aver trovato una foto del passaporto di suo cugino Uno dei canali di Telegram. Una famiglia in Russia ha paura di cercarla da sola. Tutti hanno paura di sentire le forze dell’ordine Conferma.

READ  Il nuovo quartier generale di Amazon suscita ostilità tra le popolazioni indigene in Sud Africa

Un funzionario ucraino ha detto alla Galileus Web che decine di soldati sono stati contattati con le loro famiglie in Russia tramite la hotline.

La stragrande maggioranza dei chiamanti afferma che i loro parenti erano convinti che stessero andando ad addestrarsi e hanno perso i contatti con i soldati il ​​22 o 23 febbraio. Il padre chiamò e disse: “I nostri figli sono trattati come oggetti, come carne da cannone. I politici fanno i loro giochi e risolvono i loro problemi, mentre i nostri figli muoiono perché uno di loro vuole guadagnare soldi o realizzare le sue ambizioni personali e diventare il padrone del mondo.” Chiama il dipendente della hotline.

La moglie che piangeva ha chiamato per vedere se suo marito respirava, l’ultima volta che ha chiamato è stato il 23 febbraio. Poi ho attraversato il confine con Ucraina. Tutto quello che ho imparato da lui è che sarebbe andato a Kiev.

Nelle registrazioni, puoi anche sentire una donna piangere e dire: “Non è colpa loro, sono stati costretti a farlo. Voglio anche che finisca e dovremmo vivere in pace”. Il dipendente della hotline afferma che più persone in Russia vengono a conoscenza di ciò che sta accadendo in Ucraina, più scenderanno in piazza per protestare.

Fonte: CNN

Siamo felici che tu sia con noi. Iscriviti alla newsletter di Onet per ricevere i nostri contenuti di maggior valore.

(dk; x)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.