Gniezno. Una bambina di 1,5 anni con lividi, contusioni e costole rotte. I genitori hanno ascoltato le accuse

I genitori di una bambina di un anno e mezzo di Knysno hanno ascoltato le accuse. I servizi sono stati attivati ​​dopo che un dipendente del Centro comunale di previdenza sociale ha notato “segni inquietanti” sul corpo del bambino. Inizialmente si notarono solo feriti. Secondo la procura, la ragazza aveva le ossa rotte ed era gravemente malnutrita. Gli arrestati hanno altri tre figli.

L’ufficio del procuratore distrettuale di Knysno ha sporto denuncia contro i genitori del bambino di 1,5 anni. I servizi sono intervenuti sul caso il 4 luglio. – Sono andato a incontrare la mia famiglia. Nell’appartamento ho trovato una madre e quattro figli minorenni. I tre bambini dormivano in un’altra stanza. Era allarmante che il bambino avesse ferite sul corpo. C’erano ferite alla mano, al viso e al collo. Ho allertato un’assistente sociale, che ha chiamato la polizia e un’ambulanza, ha detto Sandra Polanowska, assistente familiare presso il centro comunale di assistenza sociale.

La polizia è arrivata sul posto e ha verificato lo stato di sobrietà della madre. Si è scoperto che aveva 0,4 per millilitro di alcol nel suo sistema. È noto che la famiglia era affidata alla MOPR. – Abbiamo lavorato con questa famiglia tutto il tempo, prima non c’erano segnali di disturbo – ha detto Agatha Lubava-Wuniak, un’assistente sociale.

La madre e il padre del bambino sono stati arrestati venerdì pomeriggio. La polizia ha messo in sicurezza i bambini, il più giovane dei quali è stato portato in un ospedale di Poznan. Oltre alle ferite, la ragazza presentava numerose contusioni, ma anche fratture alle costole e alle braccia. – Il bambino era gravemente malnutrito. Sua madre non gli ha dato da mangiare, ha detto Łukasz Wawrzyniak, portavoce della procura distrettuale di Poznan.

READ  40 La migliore Attaccapanni del 2022 - Non acquistare una Attaccapanni finché non leggi QUESTO!

Il bambino è stato portato in un ospedale di PoznanTVN24

Si sono dichiarati colpevoli e non colpevoli dei crimini di cui sono stati accusati

Secondo gli inquirenti sarebbero già stati presi provvedimenti contro i detenuti. La donna è stata accusata di aver abusato fisicamente e mentalmente di una bambina e di aver causato una minaccia diretta alla vita o alla salute della ragazza. La donna è stata anche accusata di aver rappresentato una minaccia diretta alla vita o alla salute di altri bambini prendendosi cura di loro mentre erano ubriachi.

È noto che in precedenza era stato condannato per abusi su minori in una precedente relazione. È stata anche privata dei diritti genitoriali sui suoi tre figli.

A sua volta, il marito della donna è stato accusato di aver causato un pericolo diretto alla vita o alla salute non avendo fornito l’assistenza medica necessaria alla vittima.

– Entrambi sono stati processati e dichiarati non colpevoli delle accuse mosse contro di loro. Dicono di non conoscere le circostanze in cui sono state provocate le lesioni riscontrate sul bambino ed esaminate in ospedale. Sono stati temporaneamente detenuti per tre mesi, ha detto Łukasz Wawrzyniak, portavoce della procura distrettuale di Poznań.

Una donna può essere incarcerata per otto anni per aver abusato fisicamente e mentalmente di un bambino. Il reato di pericolo diretto della vita o della salute della persona responsabile dell’assistenza della persona lesa è punito con la reclusione fino a sei anni.

Fonte fotografica principale: TVN24

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto