Gli ucraini non si fanno illusioni. “Molti sono morti. Altri moriranno.”

A metà aprile in Ucraina le regole sulla mobilitazione sono state inasprite e poco prima l’età per la leva militare è stata abbassata da 27 a 25 anni.. Nel frattempo, anche le autorità ucraine ammettono che il pacchetto di aiuti militari fornito dagli Stati Uniti non sarà in grado di risolvere tutti i problemi delle forze armate ucraine al fronte.

Viktoria Bilaszyn, giornalista della Gazeta Vyborzha, è andata a Kiev e ha parlato con politici, scienziati e cittadini ucraini comuni.Per capire cosa provano nel terzo anno di guerra totale con la Russia.

Gli ucraini hanno sempre più paura della guerraNon solo a causa della possibile morte, ma anche a causa della tortura russa.

Il resto dell'articolo è sotto il video

Aggiunge anche l'ucrainoHa aggiunto: “Conosciamo la guerra solo attraverso le pubblicazioni dei media o le storie di chi torna dal fronte, e la sentiamo solo quando scendiamo nel rifugio nel centro di Kiev, quindi guardiamo tutto in modo diverso”. Lo stesso Dmitry non crede nella vittoria, anche se vuole davvero vederla.

Egli ritiene che l’Ucraina non possa affrontare la situazione da sola e che l’Occidente non le stia fornendo sufficiente assistenza. Sebbene Dmitrij abbia delle riserve, è difficile dire se sarebbe possibile invertire le sorti della guerra, perché secondo lui una reale possibilità di vittoria è stata sprecata all'inizio dell'invasione. Ma l’Occidente “aveva paura, aspettava e faceva affidamento sui negoziati con Putin e sugli accordi”.

Adesso gli Alleati erano stanchi della guerra e avevano i loro problemi. Stanno ancora parlando con Vladimir Zelenskyj, ma “sembra un uomo chinato su un mendicante”.

Gli ucraini continuano a spiegare ai loro alleati La vita in un paese dove c’è la guerra è costante paura, dolore, ansia e incertezza.

READ  Triangolo delle Bermuda per l'esercito di Putin. Più di 300 relitti [RELACJA NA ŻYWO]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto