Gli scienziati vogliono verificare quanto tempo vivrai

Se vuoi indicare qualcosa che unisce in modo assoluto tutte le persone del mondo, dovrai scegliere la morte. Per quanto sia triste, questo è tutto Prima o poi moriamo tutti E devi solo accettare questo fatto. Tuttavia, quanto tempo ci resta non è ancora noto. Alcuni ne hanno di più, altri molto meno. Tuttavia, non abbiamo tutti idea di quando ciò accadrà.

Ma questo potrebbe cambiare presto – Tutto grazie all'algoritmo avanzato sviluppato dagli scienziati danesi. Vogliono creare uno strumento basato sull’intelligenza artificiale che sarà in grado di determinare con relativa precisione quando moriremo. L'algoritmo terrà conto di vari fattori ambientali, caratteristiche di questa persona dal momento della nascita e molto altro. Sei pronto a scoprire la risposta a una delle domande più misteriose?

Scienziati dalla Danimarca Sono lungi dal descrivere il loro progetto come rivoluzionario o scioccante. Sono consapevoli del numero di truffe che vengono perpetrate su Internet utilizzando presunte conoscenze sulla morte umana. Si sono tagliati fuori da qualsiasi strumento in grado di prevedere quando moriremo per soldi. In effetti, il loro design com.live2vec Presuppone un uso del tutto ragionevole dei fatti della nostra vita, che un algoritmo addestrato sarà in grado di trasformare in determinate previsioni su una persona specifica.

E gli scienziati hanno molti dati. Attualmente si stima che l’algoritmo sia stato addestrato su informazioni anonime di 6 milioni di cittadini danesi. Attualmente i ricercatori stanno analizzando un gruppo appositamente selezionato di persone di età compresa tra 35 e 65 anni nel periodo dal 2008 al 2016. In questo caso vengono analizzati eventi della vita individuale, problemi di salute e simili. A causa dell’età relativamente bassa di questo gruppo di persone, il numero medio di decessi è piuttosto basso: l’aspettativa di vita media in Danimarca è di 80 anni. Grazie a ciò, l’algoritmo sarà in grado di apprendere in modo più efficace la sequenza di causa-effetto che porta alla morte prematura – o le possibilità di contrarre una malattia.

READ  Łukasiewicz - Grande pioniere e assistente sociale - La scienza che mi piace

L'algoritmo danese funziona in modo abbastanza simile ChatGPTMa il suo obiettivo è trovare e analizzare le variabili che influenzano la nostra vita. È il luogo di nascita, il percorso educativo scelto, lo sviluppo professionale, la dieta, l'affrontare varie questioni, come la società, la moralità e altro ancora. L’algoritmo è versatile e prevedere l’ora della morte è solo una delle sue potenziali capacità. Può anche indicare la presenza di cancro e molto altro.

La storia dell'algoritmo finora dimostra che funziona. E questo è molto positivo, perché sulla base dei dati analizzati, gli scienziati hanno stabilito che l'algoritmo prevede la morte con una precisione del 78% e sono stati in grado di determinare la possibilità che una determinata persona si trasferisca in un altro paese con una precisione del 73%. È interessante notare che gli scienziati non vogliono commercializzare il loro progetto.

Ci sarebbero moltissime persone disposte ad acquistarlo, ma come ammettono i ricercatori, per noi sarebbe dannoso. Vengono ad esempio presentate le compagnie di assicurazione che sarebbero felici di utilizzare questi strumenti. La comunicazione di un elevato rischio di malattia o di decesso comporta il rifiuto di stipulare il contratto o un aumento significativo del premio. Gli scienziati danesi non lo vogliono.

READ  Resistenza ai vermi di Chernobyl | La scienza in Polonia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto