Funerali di Irina Sibukh, morta vicino a Kharkov. Non visse abbastanza da vedere il suo ventiseiesimo compleanno

Funerali della giornalista e infermiera 25enne Irina Sibukh. È morta vicino a Kharkov

Ad aprile, Irina Sipoč, il cui compito era evacuare i feriti dal campo di battaglia, ha dichiarato in un’intervista al PAP che il conflitto attuale “è la guerra della mia generazione, la guerra delle persone nate negli anni ’90 che sono convinta che esista niente di meglio.” “Poteva accaderci di più”. Una grande opportunità per difendere i nostri valori. Odio questa guerra e questa vita, ma questa è la nostra realtà“.

La morte di Saybuch, nato a Lviv, ha suscitato diffuse reazioni sui social media, dove il fratello del defunto ha pubblicato una lettera scritta un anno fa.

Ha scritto: “Oggi tutto è alle mie spalle, la mia vita è finita ed era importante per me viverla con dignità: essere una persona onesta, gentile e amorevole”. “Per avere la forza di essere un uomo libero, devi essere coraggioso.”

Alla cerimonia commemorativa hanno partecipato molti soldati, attivisti, giornalisti e persone che seguono i post del defunto sui social media.

– ha detto l’amica di Irina, Katerina Serdyuk. “Sapere che il nostro meglio sta morendo lacera il cuore in pezzi che non possono più essere rimessi insieme“- lei ha aggiunto.

READ  I droni turchi Bayraktar TB2 distruggono le apparecchiature russe in Ucraina

Messaggio di Irina Saybush. “La guerra si avvicina ogni giorno alla Polonia”

In un’intervista al People’s Action Programme, Sibukh ha sottolineato quanto sia difficile affrontare le previsioni degli “esperti locali” che prevedono quando finirà la guerra. “Ogni volta che la scadenza viene aggiornata, inizi a trovare la forza dentro di te per sapere quanto tempo dovrai resistere”, ha detto.

Ha anche avvertito che, anche se i polacchi “potrebbero ritenere che la Russia non abbia molta influenza su di loro, (…) la propaganda russa e l’entità degli investimenti russi nella politica dell’informazione (…) sono fortemente sottostimati”. Questo accade in ogni paese, compresa la Polonia“.

Lei ha sottolineato che “i polacchi devono essere i più grandi difensori della vittoria dell’Ucraina (…) affinché questa guerra non si avvicini alla Polonia”. La guerra si avvicina ogni giorno alla Polonia, anche se a livello regionale non è evidente“.

A novembre è stata onorata dal presidente Volodymyr Zelenskyj.

“Sono una ragazzina, come qualsiasi altra ragazza in Francia o in Spagna”, ha detto in un’intervista alla rivista Elle due anni fa “L’unica differenza è che ai nostri confini abbiamo un regime totalitario che attacca il paese che amo così tanto tanto.” Da. “Ecco perché difendo il mio Paese e sono disposto a morire per la libertà di controllarlo”.

READ  Putin si trasferisce in Asia. Visiterà due paesi

Fonti: Partito d’Azione Popolare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto