Esperimenti polacchi sulla Stazione Spaziale Internazionale: firmati sette contratti

Le istituzioni e le aziende polacche condurranno esperimenti sulla Stazione Spaziale Internazionale (ISS). L’Agenzia spaziale europea (ESA) ha firmato sette contratti per la sua attuazione – è stato annunciato martedì in un comunicato stampa rilasciato dal Ministero dello sviluppo tecnologico e dall’Agenzia spaziale polacca.

Gli esperimenti esamineranno, tra le altre cose: l’impatto della permanenza nello spazio sulla salute mentale umana o sul funzionamento dell’intelligenza artificiale in condizioni di microgravità, nonché la possibilità di utilizzare microalghe nelle missioni future e nella medicina spaziale, e come monitorare il livello di rumore sullo spazio. Stazione Spaziale Internazionale.

I progetti verranno implementati nell’ambito della missione polacca sulla Stazione Spaziale Internazionale. Gli esperimenti saranno condotti dall’astronauta polacco Sławosz Uznański. La missione rappresenterà un’opportunità senza precedenti per il settore spaziale polacco di partecipare alla ricerca condotta nell’orbita terrestre.

“La missione di un astronauta polacco sulla Stazione Spaziale Internazionale, e quindi l’utilizzo delle esperienze polacche nello spazio, è molto importante per lo sviluppo delle tecnologie spaziali nazionali. È anche una grande opportunità per le aziende polacche che potranno testarle soluzioni nello spazio”, ha sottolineato Waldemar Sojoki, viceministro dello Sviluppo e della Tecnologia, nel suo discorso: Le condizioni di microgravità contribuiranno all’ulteriore sviluppo del settore spaziale polacco.

La partecipazione di un astronauta polacco alla missione della Stazione Spaziale Internazionale e la conduzione di esperimenti nello spazio saranno possibili grazie all’accordo firmato dal Ministero dello Sviluppo e della Tecnologia (MRiT) con l’Agenzia Spaziale Europea.

“L’implementazione di esperimenti in condizioni di microgravità aumenterà la competitività della ricerca polacca e accelererà la commercializzazione delle tecnologie spaziali polacche. Ciascuno degli esperimenti pianificati non solo contribuisce allo sviluppo della conoscenza scientifica globale, ma offre anche un’opportunità unica per l’applicazione pratica”, ha affermato. il capo dell’Agenzia spaziale polacca (POLSA), professore, nel documento: “Risultati della ricerca sulle future soluzioni tecnologiche sulla Terra”.

READ  esame del sangue. Questo è sufficiente per rilevare il cancro 7 anni prima della diagnosi

Prima che le aziende e le istituzioni scientifiche polacche stipulassero contratti spaziali, l’Agenzia spaziale europea, in collaborazione con il Ministero dell’Energia e della Tecnologia e la POLSA, ha valutato la fattibilità e la sicurezza degli esperimenti segnalati. Dopo la qualificazione iniziale, i team selezionati hanno preparato i documenti di prova. Sono ancora in corso i lavori per preparare la ricerca secondo le procedure in vigore sulla Stazione Spaziale Internazionale.

ASTROMENTALHEALTH dell’Università della Slesia a Katowice è già entrato nella fase di preparazione del volo, ovvero la ricerca sugli effetti dell’isolamento spaziale sulla salute mentale umana. L’analisi riguarderà l’interazione dell’astronauta polacco con l’ambiente, i cambiamenti nel suo stato emotivo e l’efficienza lavorativa. I risultati della ricerca potrebbero contribuire allo sviluppo di migliori sistemi di supporto psicologico per gli equipaggi spaziali.

A sua volta, il progetto HUMAN GUT MICROBIOTA, preparato dal Centro di ingegneria biomedica – Istituto di optoelettronica dell’Università militare di tecnologia, si concentra sui cambiamenti nel microbioma intestinale degli astronauti durante una missione spaziale di due settimane. L’esperimento mira a sviluppare future strategie nutrizionali per gli astronauti in orbita terrestre bassa a bassa gravità e a mantenere la loro salute e le loro prestazioni durante e dopo la missione.

Il Centro di ingegneria biomedica sta inoltre sviluppando un secondo esperimento, IMMUNE MULTIOMICS, che mira a comprendere come la microgravità influisce sul sistema immunitario umano. In questo caso, gli scienziati analizzeranno i cambiamenti nell’espressione genetica e studieranno i processi che la regolano nelle cellule del sangue. I ricercatori si aspettano di scoprire in che modo l’adattamento alle condizioni spaziali influisce sulla capacità del corpo di difendersi dalle infezioni.

L’esperimento LEOPARDISS proposto da KP Labs sarà dedicato alle ultime tecnologie. Sławosz Uznański verificherà il funzionamento di un’unità avanzata di elaborazione dati che consente l’uso di soluzioni di intelligenza artificiale (AI) nello spazio. Questo studio è cruciale per il futuro dell’esplorazione spaziale, dove i sistemi autonomi giocheranno un ruolo sempre più importante.

READ  Quando l'apprendimento incontra il divertimento alla Siedles University. Ancora picnic (foto)

SPACE VOLCANIC ALGAE, a sua volta, è un esperimento scientifico che studia la capacità delle microalghe vulcaniche (che tollerano condizioni ambientali estreme, come temperatura, pH o pressione – PAP) di sopravvivere e adattarsi alle condizioni spaziali. Le conclusioni della ricerca saranno applicabili alle future missioni spaziali e alla medicina spaziale. Extremo Technologies, una startup affiliata all’Università di Scienza e Tecnologia di Wrocław, è responsabile di questa parte della missione polacca alla Stazione Spaziale Internazionale.

Il monitoraggio del rumore sulla Stazione Spaziale Internazionale è l’obiettivo di Svantek nell’ambito del progetto WIRELESS ACOUSTICS. L’obiettivo dell’azienda è creare soluzioni wireless in grado di monitorare continuamente le condizioni acustiche, che aumenteranno la sicurezza e il comfort degli equipaggi spaziali.

L’ultimo esperimento commissionato, YEAST TARDIGRADEGENE, è stato condotto da un consorzio comprendente l’Università di Stettino, l’Università Adam Mickiewicz di Poznań e l’Università della Slesia a Katowice. La sopravvivenza del lievito geneticamente modificato (arricchito con proteina tardigrada) sarà testata in condizioni di microgravità sulla Stazione Spaziale Internazionale. I ricercatori vogliono determinare le possibilità di utilizzarli come biofabbriche durante i viaggi nello spazio, su Marte o sulla Luna.

Sławosz Uznański (nato nel 1984), dottorato di ricerca in elettronica, laureato presso l’Università della Tecnologia di Łódź. Ha esperienza nell’ingegneria dei sistemi spaziali e ha condotto ricerche sugli effetti delle radiazioni. Prima di essere selezionato dall’Agenzia spaziale europea come parte del gruppo di riserva del Corpo degli astronauti, ha lavorato presso l’Organizzazione europea per la ricerca nucleare (CERN).

L’accordo di volo verso la Stazione Spaziale Internazionale è stato firmato il 4 agosto 2023 dal Ministero dello Sviluppo e della Tecnologia, dall’Agenzia spaziale europea (ESA) e dalla società americana Axiom Space. Il volo dell’astronauta polacco è previsto per questo autunno ma, come ha detto Oznanski in un’intervista a PAP, la missione sarà probabilmente rinviata a data da destinarsi.

READ  Sono riuscito a congelare il mio cervello. Gli scienziati sono sulla via dell’immortalità

La Polonia è membro dell’Agenzia spaziale europea dal 2012. L’Agenzia spaziale polacca, fondata nel 2014, è l’agenzia esecutiva del Ministero dell’Energia e della Tecnologia e la sua missione è sostenere l’industria spaziale polacca. Nel nostro Paese sono circa 150 le aziende che operano nel campo delle tecnologie spaziali (PAP).

Anna Bojaska

Abu/regno Unito/bar/

La Fondazione PAP consente la ristampa gratuita degli articoli dal sito web Nauka w Polsce, a condizione che ci informiate via e-mail una volta al mese sull’utilizzo del sito web e forniate la fonte dell’articolo. Sui portali e sui siti web si prega di includere il seguente link: Fonte: Naukawpolsce.pl, e nelle riviste, spiegazioni: Fonte: Nauka w Polsce – Naukawpolsce.pl. Il permesso di cui sopra non si applica a: informazioni della categoria “Mondo” ed eventuali fotografie e materiale video.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto