Elden Ring – Hacker distribuisce softban, si basa sulla reazione di Software e Bandai Namco

Messaggio
Giochi
14 Marco 2022, 21:40


L’anello di Elden ha il suo Robin Hood. Ma invece dell’oro, rinuncia ai suoi softban e spera di essere catturato dal “sindaco” di From Software e da Bandai Namco.










Si può dire molto sull’imbroglio nei giochi online, ma raramente (se presente) qualcuno può chiamarlo malvagio è necessario. Così si chiamava Malcolm Reynolds, che non si limita a conquistare i giocatori anello antico su PC utilizzando tradirema anche “dona” alle sue vittime i cosiddetti softbans.


Hacker “Karim” di Elden Ring

pirata farsi conoscere in Anime oscure III me Dark Souls rimasterizzatoE le regole del suo new deal sono molto semplici. Reynolds usa potenti incantesimi che non uccidono facilmente i giocatori. dopo la morte Invasione di eroi w Inventario elemento specifico.

  1. Il problema è che questo “regalo” (Pavel) è solo nel codice anello antico – Nel mondo di gioco non è possibile ottenerlo in alcun modo. Pertanto, quando il programma rileva l’esistenza di tale illusione, lo considera un influencer fraudolento e riconosce il cosiddetto softban.
  2. In pratica, questo significa che un determinato utente potrà connettersi solo ad altri giocatori “leggermente bloccati”. Quindi, prima di tutto, sono dei veri imbroglioni e “giocare” con loro non è una prospettiva particolarmente allettante.


Un truffatore che vuole essere catturato

READ  87 partite per 2 zloty: un pacchetto modesto per aiutare l'Ucraina

Contrariamente a quanto si potrebbe pensare, si dice che Malcolm Reynolds non sia per puro sadismo, ma… in missione. L’hacker dello studio Software e Bandai Namco vuole prenderlo in flagrante e prenderlo come una lezione.

Reynolds in un’intervista con servizio kotaku È stato menzionato che Easy Anti-Cheat – protezione antifrode utilizzata in anello antico Ha molte lacune. Non è entrato nei dettagli, ma ha descritto i difetti di EAC come una “maschera” che poteva essere rimossa, dopodiché “al gioco non importa più chi sei”. Quindi spero di rivelare il creatore e l’editore egli è Troveranno una migliore protezione:


Sono un male necessario. Chiederà se prendermi fa parte del piano – sì. Se posso farlo, il gioco morirà? Non credo, ma forse Bandai risolverà il problema.

Attualmente, l’unico modo per non ottenere un softban “gratuito” dopo aver incontrato Reynolds è suicidarsi nel gioco (sic!) o disconnettersi dal server. Tuttavia, tieni presente che l’uso di quest’ultimo metodo troppo spesso causerà anche un blocco. Quindi non sorprende che l’intruso fosse sotto il suo comando Materiale E sui social ha trovato molti “fan” per la sua “beneficenza”.














Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.