Cezary Kowalski lascia Polsat. Il nuovo lavoro è sorprendente

Cezary Kowalski dice addio a Polsat dopo quasi 25 anni. Presto diventerà consigliere del consiglio d'amministrazione della Federcalcio polacca per la comunicazione, dice Mateusz Burek.

Recentemente ci sono stati molti cambiamenti nel mercato dei media polacco. Non molto tempo fa Marcin Fedek è arrivato a TVP Sport, ma ultimamente non ha avuto un buon periodo.

I cambiamenti hanno interessato anche Canal+ Sport. Maja Strzelczyk e Łukasz Wiśniowski se ne sono andati alla fine di dicembre. Non molto tempo fa avevamo riferito che anche Leszek Orowski avrebbe lasciato dopo molti anni i ranghi della rete televisiva francese.

***

Leszek Orlowski lascia Canal+ Sport

***

Ci sarà una forte rottura anche alla Polsat. Come riferisce Mateusz Borek, Cezary Kowalski dice addio alla stazione dopo quasi 25 anni.

Il telecronista, che ha lavorato nelle partite degli Europei, dei Mondiali e della Champions League, cercherà di trarre vantaggio dalla sua esperienza nella Federcalcio polacca.

“Ora si gratterà altrove. Precisamente nella sede centrale del calcio. Cezary Kowalski lascia Polsat Sport dopo anni di lavoro. Diventerà consulente per la comunicazione nel consiglio di amministrazione della PZPN. Buona fortuna da tutta la squadra di Kanał Sportowy”, ha scritto Mateusz Burić.


Kowalski ha accumulato una vasta gamma di critici nel corso della sua carriera. La sua attività sui social media, dove ha partecipato con entusiasmo a numerose discussioni, è stata valutata in modo particolarmente negativo. Per questo motivo, le informazioni sulla sua assunzione presso la Federcalcio polacca hanno ricevuto molti commenti negativi.

READ  Grażyna Torbicka commenta la partita di Iga Świątek. E come! Che parole?

“Considerando le sue imprese su Twitter, si adatterebbe perfettamente al tipo di comunicazione che Kuleza preferisce – ha detto. “Un uomo che non continua a spingere e scrivere su account anonimi diventerà un consulente per la comunicazione del calcio polacco .” “Al-Ittihad”, “Non è una pallottola in un occhio”… Il ginocchio è una pallottola in testa alla Federcalcio polacca”, si legge nei commenti.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto