Caos nei maggiori aeroporti britannici. Grave guasto del sistema

Martedì sera si sono formate lunghe code in diversi aeroporti britannici, dopo il malfunzionamento dei controlli elettronici dei passaporti. Al momento non è noto quale sia la causa del guasto né quando potrà essere rimosso.

Le autorità dei principali aeroporti londinesi – Heathrow, Gatwich e Stansted vicino Londra, oltre agli aeroporti di Manchester ed Edimburgo – hanno confermato la presenza di problemi nel sistema dei varchi elettronici, ma il problema sembra essere diffuso a livello nazionale. Secondo i media, questo malfunzionamento ha provocato lunghe file di passeggeri al controllo passaporti.

Un malfunzionamento simile si è verificato negli aeroporti britannici alla fine di maggio dello scorso anno e ci sono volute diverse ore per rimuoverlo. Ora sui social sono apparse molte foto e registrazioni delle code in attesa di registrarsi.

Di fronte a questo fallimento, i doganieri britannici sdoganarono manualmente i passaporti.

Gli e-gate, che consentono ai passeggeri di scansionare autonomamente il proprio passaporto, possono essere utilizzati dai cittadini britannici di età superiore ai 12 anni, dai cittadini dei paesi dell’Unione Europea e da molti altri paesi, tra cui: Australia, Canada, Stati Uniti, Giappone e Nuova Zelanda.

Si stima che in una situazione normale gli e-gate vengano utilizzati dal 60-80% dei passeggeri, a seconda dell’aeroporto. Passeggeri.

READ  Papa Francesco: L'Ucraina deve avere il coraggio di alzare bandiera bianca

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto