- Advertisement -spot_img
HomeTop NewsBielorussia: referendum costituzionale anticipato. La pressione del Cremlino

Bielorussia: referendum costituzionale anticipato. La pressione del Cremlino

- Advertisement -spot_img

Funzionari bielorussi avvertono di voler bloccare lo storico referendum di forze ostili e “teppisti”I gruppi di opposizione hanno chiesto il boicottaggio dell’assemblea, temendo ritorsioni. È stato annunciato il rafforzamento della sicurezza dei militanti: da lunedì il ministero dell’Interno opera con maggiore forza.

Ogni giorno, come annunciato dal capo del ministero, 11.000 persone saranno assegnate al mantenimento dell’ordine. Combattenti, Ma gli attivisti delle “Squadre popolari” e l’organizzazione giovanile filogovernativa sono lì per “aiutarli”. Durante le proteste di massa in Bielorussia contro le frodi elettorali, il ministero dell’Interno, come sottolineato, “ha preso decisioni a partire dal 2020”. Secondo i funzionari, si tratta di un “tentativo di instabilità”.

Il giorno principale delle elezioni è il 27 febbraioTuttavia, come nelle elezioni parlamentari e presidenziali, in Bielorussia si può ricorrere al voto anticipato (in condizioni bielorusse viene spesso criticato in quanto soggetto a irregolarità – ndr). Per votare basta solo passaporto, carta d’identità o carta d’identità (un tipo di documento di identità) – ndr).

Durante il referendum, i cittadini risponderanno a una domanda: “Sei d’accordo con le modifiche e le integrazioni alla Costituzione della Repubblica di Bielorussia?” La possibile risposta è “sì” o “no”.

Dopo le proteste di massa che sono state brutalmente represse dalle autorità nel 2020 Alexander Lukashenko ha annunciato modifiche alla costituzione per “richiedere un cambiamento” e, soprattutto, per limitare il potere del presidente.Parlamento dando alcuni con altri. Da allora, il concetto si è “evoluto” e alla fine prenderà forma di design Consentirà comunque al leader bielorusso di esercitare il suo pieno potere.

Tra le altre cose, le modifiche includono Limita il numero di mandati presidenziali a due (I precedenti mandati di Alexander Lukashenko sono stati “reimpostati” – edizione). Tuttavia, sta emergendo un nuovo organo costituzionale con ampi poteri – Tutto il Congresso del popolo bielorusso (WNS). Sta per diventare una delle autorità chiave dello stato, tra cui: il riconoscimento della direzione della politica interna ed estera e della dottrina militare, l’invio di truppe all’estero, il riconoscimento della validità delle elezioni (o meno), l’introduzione dello stato di emergenza o l’elezione giudici della Corte Costituzionale. I pubblici ministeri hanno già annunciato che il nuovo leader non sarà altro che Alexander Lukashenko, il primo leader del WNS..

Il WNS è attualmente la sede di rappresentanti di varie strutture e organizzazioni statali, che le autorità chiamano “rappresentanza dell’intera comunità” (non c’è opposizione tra di loro – ndr). Deve funzionare parallelamente al ParlamentoPrenderà alcune delle sue funzioni. La legge sul WNS non è ancora stata approvata. Secondo la bozza, l’organo deve avere un massimo di 1.200 membri e un mandato di cinque anni.

La nuova costituzione prevede anche garanzie per gli ex presidenti (attualmente applicabili solo ad Alexander Lukashenko – ndr) – L’ex capo di Stato non può essere ritenuto responsabile per le azioni che ha commesso mentre era in carica.

Come indicato nella bozza In caso di morte del Presidente a seguito di attentato, atto terroristico, aggressione militare o molti altri atti, “Le istituzioni statali agiscono secondo le decisioni del Consiglio di Sicurezza. (Presieduto dal Presidente del Consiglio Repubblicano). In caso di tale situazione, il Consiglio di Sicurezza dichiarerà immediatamente lo stato di emergenza o legge marziale.

Uno dei cambiamenti più importanti evidenziati dai media indipendenti bielorussi Rimuovendo dalla Costituzione la norma che dice che la Bielorussia sta cercando di essere un territorio denuclearizzato, Oltre alla neutralità (articolo 18 dell’attuale Costituzione – Edizione). Sono state aggiunte le parole “La Bielorussia sta ritirando l’occupazione militare contro altri stati dal suo territorio”.

Sono stati coinvolti nella stesura della costituzione dal marzo dello scorso anno. Membri di una commissione speciale, per lo più funzionari governativi. Nessuno dei rappresentanti dell’opposizione ha partecipato a queste missioni.

Lukashenko ha proposto modifiche pianificate alla costituzione per cambiare gradualmente la costituzione e limitare il potere del presidente. Esperti indipendenti erano scettici sin dall’inizio della dichiarazione che una nuova costituzione sarebbe stata redatta attraverso un “ampio dialogo sociale” e hanno definito i cambiamenti “ombrosi”.

Attualmente, esperti bielorussi indipendenti parlano della “stupidità” del referendum, ha sottolineato che si trattava di un cambiamento “non necessario” per Lukashenko, i suoi membri o l’opposizione. Sottolineano inoltre che il referendum sarà una scelta tra le “due costituzioni di Lukashenko” – se non verrà adottata la nuova legge fondamentale, quella attuale darà Lukashenko, che governa il Paese senza ostacoli dal 1994.

Sulla Bielorussia Il referendum viene propagandato dai funzionari come un piano per il futuro, Garantire l’evoluzione, rafforzare lo Stato, la sicurezza e la capacità di rispondere alle nuove sfide. È in corso un’ampia campagna, anche nei media statali, negli uffici e nei luoghi di lavoro; Vengono organizzati concerti e “conversazioni civiche”.

I gruppi di opposizione hanno definito il referendum una farsa e una presa in giro. “Il cosiddetto referendum è una farsa. Girarci intorno è una farsa. I nomi dei membri della Commissione elettorale sono stati tenuti segretiLe truppe sono state schierate per proteggerli e non si sa da chi”, ha detto Svetlana ChichanoskaEra il candidato presidenziale e leader dell’opposizione democratica e, per le autorità bielorusse, il nemico comune numero uno.

I gruppi di opposizione non hanno riconosciuto la legittimità di Lukashenko o le modifiche legali da lui introdotte. A loro avviso, in condizioni di repressione continua e diritti civili limitati, non si può parlare di un processo legislativo o di un referendum equo.

Lo sottolineano anche gli esperti Dal 2020 Mosca ha insistito per cambiare la costituzione. In primo luogo, all’epoca, un tale “cambiamento controllato” ha contribuito ad allentare l’opposizione e la tensione sociale. In secondo luogo, Mosca sperava che la nuova costituzione accrescesse il ruolo del parlamento e, in definitiva, aumenterebbe l’influenza russa introducendo partiti filo-russi. Alla fine, nessuno di questi obiettivi sembra essere stato raggiunto.

Lo ha annunciato il ministero degli Affari esteri bielorusso Le votazioni non si terranno presso i seggi elettorali al di fuori del Paese. A causa della “minaccia di infezione” I sondaggi non avranno tende.

READ  40 La migliore ginseng solubile del 2022 - Non acquistare una ginseng solubile finché non leggi QUESTO!
- Advertisement -spot_img
- Advertisement -spot_img
Stay Connected
16,985FansLike
2,458FollowersFollow
61,453SubscribersSubscribe
Must Read
- Advertisement -spot_img
Related News
- Advertisement -spot_img

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

READ  40 La migliore Manichino del 2022 - Non acquistare una Manichino finché non leggi QUESTO!