Benjamin Franklin. Indipendenza, diplomazia, forum, scienza e invenzioni

Benjamin Franklin è un uomo al quale anche gli americani devono molte meravigliose scoperte. La sua immagine può essere trovata sulla banconota da $ 100.

Benjamin Franklin era un vero “uomo del Rinascimento”. Era un inventore, filosofo, stampatore, pittore e giornalista. Apparteneva anche ad una loggia massonica. È noto per essere l'inventore del parafulmine. Inoltre inventò anche: la concertina di vetro, l'organo a coppa, le lenti bifocali, il catetere urinario, le pinne e la sedia a dondolo. A lui viene anche attribuita la scoperta della Corrente del Golfo.

Loggia, schiavitù e invenzioni

Benjamin Franklin nacque il 6 o 17 gennaio 1705 a Boston. Proviene da una famiglia povera e ha sedici fratelli.

All'età di 12 anni iniziò a lavorare nella tipografia di suo fratello. A causa di un conflitto con suo fratello, lasciò questo lavoro dopo alcuni anni e andò a Filadelfia. Ben presto aprì lì la sua tipografia, dove pubblicò, tra le altre cose, l'Almanacco del povero Richard contenente notizie da vari campi del sapere. Era appassionato di scienza fin dalla giovane età. Da adolescente decise di dedicarsi alle scoperte, anche se presto divenne chiaro che la politica era altrettanto interessante per Franklin. Nel 1731 divenne membro della Loggia Massonica, dove fu eletto Gran Maestro della Massoneria della Pennsylvania. Durante questo periodo, Benjamin Franklin continuò ad espandere i suoi interessi scientifici.


Franklin si guadagnava da vivere grazie alle sue invenzioni. Si interessò sempre più all'elettricità. Progettò un fornello ad alta efficienza energetica e divenne anche l'inventore del parafulmine. Grazie a lui parole come batteria, carica, connettore e shock sono diventate di uso comune. I risultati delle sue ricerche furono pubblicati nel 1752.

READ  L'integratore di mirtillo rosso dà agli atleti una sferzata extra di energia

Aveva 42 anni ed era uno degli uomini più ricchi della Pennsylvania. Nel 1748 utilizzava ancora il lavoro degli schiavi, ma in seguito il suo approccio alla schiavitù cambiò gradualmente. Negli anni '60 decise di concedere la libertà a tutto il suo popolo.

Talento per la politica

Benjamin Franklin scalò rapidamente i ranghi politici a Filadelfia. Sedette nel consiglio comunale e nel 1749 fu nominato giudice di pace. Si trattava di un ufficio di basso livello, ma Franklin poteva officiare matrimoni e arbitrare questioni minori. Nel 1751 divenne membro dell'Assemblea di Filadelfia, alla quale fu eletto ogni anno per i successivi tredici anni. Nel 1766 divenne direttore delle poste del Nord America.


Benjamin Franklin nel 1767. Denaro.  Davide Martino,

Nel 1757, durante la guerra franco-indiana, invitò le colonie a creare un'unione difensiva (Piano di Confederazione), ma i rappresentanti di altre colonie non ascoltarono la sua proposta. Poco dopo Benjamin Franklin divenne agente delle colonie americane in Inghilterra e delegato speciale per i negoziati politici a Londra. Dopo il suo ritorno dai colloqui nella capitale nel 1762, suo figlio William fu nominato governatore reale, un accordo favorito dai legami politici di suo padre.

Nel 1775, Benjamin Franklin fu nominato al Secondo Congresso Continentale e nominato primo direttore delle poste della colonia. Nel 1776 fu tra i cinque firmatari della Dichiarazione di Indipendenza. Sfortunatamente, il suo coinvolgimento nel movimento indipendentista portò a un deterioramento del suo rapporto con suo figlio. Anche quando la milizia del New Jersey imprigionò William, Benjamin Franklin si rifiutò di intervenire. Franklin partì presto per la Francia, dove negoziò un trattato che forniva sostegno armato alla causa americana.

READ  Il rover Curiosity scopre una strana roccia su Marte che assomiglia a Venere

Benjamin Franklin morì il 17 aprile 1790 a Filadelfia. Aveva 84 anni. La causa ufficiale della sua morte è stata la gotta. Ha preparato il suo testamento meno di un anno e mezzo prima della sua morte. Benjamin Franklin è una delle tre persone che non sono mai state presidenti degli Stati Uniti ad essere onorate con un'immagine sul dollaro. Era un'espressione di riconoscimento per i suoi ricchi successi in politica, scienza ed editoria. Ad oggi, la sua personalità è considerata uno dei simboli degli Stati Uniti.


Leggi anche:
“Il principe africano” e Kościuszko
Leggi anche:
Tommaso Jefferson. Fioriera, avvocato. Politico per necessità o per scelta?
Leggi anche:
Dipinti di Davenport. Come è stata inventata l'antica civiltà americana?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto