Tu sei qui
Home > Cronaca e Attualità > Ribera, spaccio di droga: confermate misure cautelari per due fratelli e una donna

Ribera, spaccio di droga: confermate misure cautelari per due fratelli e una donna

Confermati gli arresti domiciliari per due fratelli della Tunisia, residenti a Ribera, Rached Khalfaoui, 32enne e Anis Khalfaoui, 34enne, e la misura dell’obbligo di presentazione alla Polizia giudiziaria per una donna Nicoleta Atomi, 20enne, di nazionalità rumena, anche lei residente nella città riberese, accusati a vario titolo di aver gestito un giro di spaccio di cocaina, eroina e crack, a Ribera. Lo ha deciso il Gip del Tribunale di Sciacca, Antonino Cucinella. I tre indagati nel corso dell’interrogatorio si sono avvalsi della facoltà di non rispondere.

I due tunisini si approvvigionavano di stupefacente a Palermo, e loro stressi si occupavano di smerciarlo, mentre la donna avrebbe fatto la “vedetta”. Nel corso del blitz dei carabinieri della Tenenza di Ribera e della Compagnia di Sciacca, sequestrati 12.000 euro in contanti, che i due fratelli avevano nascosto in barattoli sepolti in un terreno.

Pubblicità Lirenas Gas

Ultime news

Su