Tu sei qui
Home > Cronaca e Attualità > Agrigento > Marco Zambuto: “Agrigento non è Milano, e, soprattutto, Agrigento non è territorio non soggetto alle iniziative legate alla ripartenza post emergenza covid adottate dai governi nazionale e regionale”

Marco Zambuto: “Agrigento non è Milano, e, soprattutto, Agrigento non è territorio non soggetto alle iniziative legate alla ripartenza post emergenza covid adottate dai governi nazionale e regionale”

Così il candidato sindaco, ed ex sindaco, di Agrigento, Marco Zambuto, interviene a seguito del provvedimento di stop alla vendita di alcolici alle 21 e di chiusura dei locali entro le ore 24 che sarà in vigore per tutto il mese di giugno ad Agrigento.
Zambuto aggiunge: “Come può il governo nazionale incentivare le riaperture degli esercizi commerciali e quello locale, invece, tagliare in tronco ogni possibilità di ripresa? Garantire il distanziamento sociale non puo’ e non deve tradursi con l’impedire ai locali la vendita di alcolici dopo le 21 ed una serrata imposta alle 24. Se al loro interno i locali sono in grado di garantire tutte le norme di sicurezza, con le dovute precauzioni (riscontrabili dalle forze di Polizia), devono poter lavorare. Chi tra tanti sacrifici ha deciso di riaprire ha la mia massima solidarietà! L’attuale amministrazione è responsabile di una  nuova e grave, se non mortale, batosta economica che i commercianti non dovrebbero subire. Se questa misura è adeguata per Milano non significa che lo sia per Agrigento. Concludo ribadendo massimo rispetto per le forze dell’ordine che hanno maggiori difficoltà nel far rispettare le giuste distanze nei luoghi pubblici e non in quelli privati”.
Pubblicità Lirenas Gas

Ultime news

Su