Tu sei qui
Home > Cronaca e Attualità > Agrigento > On. Pullara, approvato oggi in aula all’Ars lo schema di decreto che estende al 2033 la validità delle concessioni demaniali marittime

On. Pullara, approvato oggi in aula all’Ars lo schema di decreto che estende al 2033 la validità delle concessioni demaniali marittime

È stato approvato oggi in aula all’Ars dalla competente IV commissione lo schema di decreto dell’Assessore regionale al Territorio e ambiente applicativo della legge regionale. n.24/2019 che estende al 2033 la validità delle concessioni demaniali marittime.
Il suddetto decreto approvato oggi consentirà, grazie anche alla mia proposta, la semplificazione dell’iter burocratico per le imprese siciliane della balneazione di limitare la documentazione prevista.
Si tratta di un grande risultato raggiunto.

Ad annunciarlo è il deputato regionale l’On. Carmelo Pullara capogruppo Popolari e Autonomisti all’Ars.

Il suddetto decreto – spiega Pullara -arriva in esame dopo avere audito le rappresentanze di categoria del SIB.
Ero già intervenuto in merito alle previsioni di cui all’art.1 della legge regionale 14/12 2019 n. 24 che estende la validità delle concessioni demaniali marittime al 2033, in particolare dopo aver seguito con molta attenzione l’iter della norma di cui sopra poi approvata, ho ritenuto necessario su sollecitazione del SIB(sindacato italiano balneari) sede provinciale di Agrigento nella persona del presidente Dott. Angelo Biondi, interessarmi ed interloquire sensibilizzandolo l’ Assessore Regionale del Territorio e Ambiente Onorevole Cordaro, affinchè accogliesse le istanze relative alla semplificazione dell’iter burocratico da preventivare nel decreto attuativo di cui alla superiore norma.
Il sindacato SIB, attraverso una nota chiedeva, tenuto conto del difficile momento sanitario le cui conseguenze economiche stanno colpendo in modo particolare le oltre 3000 imprese siciliane della balneazione,di astenersi almeno per il momento di richiedere tutta quella serie di adempimenti burocratici previsti nell’attuale bozza di decreto assessoriale,considerato che si tratta di documentazione,elaborati ed informazioni già in possesso dell’amministrazione regionale, che avrebbe comportato lungaggini e spese per la categoria già oggi duramente provata.
Grazie all’impulso anche della mia proposta  – prosegue Pullara- sono state approvate, oggi, delle osservazioni per la modifica del decreto che accelereranno l’iter burocratico, con la richiesta di autocertificazioni al posto di presentare documentazione laboriosa e costosa, di cui pubblico il documento.
In tal senso ricordo, altresì, il mio intervento del 05 Aprile c.m. sull’argomento ma anche sull’azzeramento canoni demaniali marittimi anno 2020 nonché sulla riduzione del 50% anche per la prossima stagione 2021, di cui tutti cercano di prendersi il merito dell’idea ed averla sostanziata in un emendamento come da allegato.
Le imprese balneari soffrono da tempo l’incertezza di una chiara legislazione che costringe alla precarietà gli operatori del settore .
Ringrazio- conclude Pullara-  sia l’assessore Cordaro che l’intera commissione per la sensibilità dimostrata nei confronti di un comparto, quello dei balneari già duramente provato del lockdown nonché per gli esiti della pandemia che stiamo vivendo.

Pubblicità Lirenas Gas

Ultime news

Su