Tu sei qui
Home > Cronaca e Attualità > Sparò alla madre. Arresto agrigentino convalidato. Applicato divieto di avvicinamento

Sparò alla madre. Arresto agrigentino convalidato. Applicato divieto di avvicinamento

“Ripeto mi voleva avvelenare, per questo le ho sparato, e quella pistola non è mia, l’ho trovata”. Così durante l’interrogatorio di convalida F.L., 22 anni, di Palma di Montechiaro, rispondendo al Gip del Tribunale di Agrigento, Alessandra Vella. L’arresto venne eseguito dai carabinieri il giorno di Pasquetta, dopo che il giovane ferì la madre, una 47enne di Palma, alla testa, solo di striscio, con un colpo esploso da un’arma rudimentale, realizzata con dei tubi per l’acqua e altra raccorderia.

Il 22enne deve rispondere dell’ipotesi di reato di lesioni, e non di tentato omicidio. Il Gip ha convalidato l’arresto del giovane, e disposto la libertà vigilata, col divieto di avvicinamento alla madre. Le condizioni di salute mentale di F.L., sono al vaglio. Il pubblico ministero Emiliana Busto, titolare dell’inchiesta, aveva chiesto il ricovero in una struttura sanitaria. La donna dopo le cure dell’ospedale è stata dimessa, e giudicata guaribile con una prognosi di 15 giorni.
Pubblicità Lirenas Gas

Articoli Simili

Su