Tu sei qui
Home > Cronaca e Attualità > Canicattì > Canicattì, estorcevano denaro ad un coetaneo. In comunità due romeni di 14 e 15 anni.

Canicattì, estorcevano denaro ad un coetaneo. In comunità due romeni di 14 e 15 anni.

Avevano preso di mira un loro connazionale e sotto la minaccia di un coltello si facevano consegnare somme di denaro. Per questo motivo gli agenti del commissariato di pubblica sicurezza di Canicattì coordinati dal dirigente il vice questore Cesare Castelli, hanno notificato un provvedimento emesso dal Tribunale dei Minori di Palermo a carico di due fratelli di 14 e 15 anni entrambi romeni che sono stati arrestati e condotti in comunità con l’accusa di estorsioni aggravate, continuate in concorso. L’indagine della polizia ha avuto inizio lo scorso mese di gennaio quando in commissariato si è recata la mamma della vittima disperata perché il figlio coetaneo dei due non voleva più andare a scuola ed uscire di casa. Dopo essersi fatta raccontare tutto la donna aveva sporto denuncia alla polizia. Il giudice del Tribunale dei Minori di Palermo, che ha analizzato l’attività investigativa svolta dal commissariato, ha evidenziato la grande disinvoltura degli indagati che verso gli atti criminali e la serialità delle condotte. Dopo gli adempimenti i  due fratelli  sono stati collocati in due distinte comunità per minori.

 

Pubblicità Lirenas Gas

Articoli Simili

Su