Tu sei qui
Home > Rubriche > Oltre la provincia > Giallo scomparsa padre e figlio, spunta il nome di Matteo Messina Denaro

Giallo scomparsa padre e figlio, spunta il nome di Matteo Messina Denaro

Esce fuori il nome del capo mafia di Cosa Nostra Matteo Messina Denaro nel giallo della scomparsa degli imprenditori Antonio e Stefano Maiorana, padre e figlio, spariti nel nulla il 3 agosto nel 2007 dopo aver lasciato il cantiere in cui avevano dei lavori a Isola delle Femmine, nel Palermitano. Dalla deposizione di due testimoni sentiti dai pm sul giallo, sarebbe emerso che il latitante di Castelvetrano avrebbe avuto una relazione con la compagna di Antonio Maiorana, l’argentina Karina Andrè. I due testi avrebbero saputo della relazione dalla stessa donna, e dopo mille reticenze l’avrebbero raccontato ai magistrati.

Il movente dell’omicidio di Antonio e Stefano Maiorana sarebbe un ricatto sessuale, secondo la ricostruzione del giallo fatta dalla Procura di Palermo che nei giorni scorsi ha però chiesto l’archiviazione dell’indagine aperta a carico di altri due imprenditori, Francesco Paolo Alamia e Giuseppe Di Maggio, accusati di omicidio e occultamento di cadavere.

Maiorana sarebbe entrato in possesso di video hard che coinvolgeva uno dei suoi soci, Alamia, e l’avrebbe ricattato pretendendo, in cambio del silenzio sul video, le sue quote della società immobiliare Kalliope. La vittima del ricatto avrebbe finto di acconsentire dando a Maiorana un appuntamento e facendogli credere che l’avrebbe coinvolto in un affare immobiliare, ma in realtà si sarebbe trattato di un tranello e Maiorana e il figlio, da cui il costruttore si sarebbe fatto accompagnare, sarebbero stati eliminati.

 

Pubblicità Lirenas Gas

Ultime news

Su